Napoli: donne ed antimperialismo in GAlleЯi@rt

L'immagine può contenere: sMSdi Romina Capone

È la donna l’altra metà del cielo. Definiva l’universo femminile con parole soavi Mao Tse-tung. Misterioso, cosmico e profondo. Forte, brillante e nudo. Come la roccia. Come corpi vibranti in tutta la loro inerme e disarmante bellezza.

La nuda verità. La personale di Amedeo Curatoli in mostra a Galleria Principe di Napoli – GalleRi@rt spazio 30/31- dal 22 aprile al 5 maggio. Ingresso gratuito, dalle 17 alle 20. Dipinti che catturano l’osservatore. Tra l’evanescente immagine di un ricordo che pare inondi la stanza dell’odore di donna eterna. Bianche, candide curve che da secoli guidano la mano degli artisti a tracciare su tela sinuose linee: un capolavoro. L’opera d’arte di Madre Natura.

Tema ricorrente nella storia dell’arte. La donna, sensuale, bella, nivea, è posta al centro della scena. Al centro di un mondo per la conquista di un posto sul gradino più alto, dal quale ammirare la piena consapevolezza di sé. Un mondo che per secoli non ha fatto altro che sottometterci, nasconderci, abusare del nostro corpo e della nostra mente; chi scrive è una donna.

Avrei potuto utilizzare il pronome “le” per prendere le distanze dall’argomento, invece no. “Ci”: a noi. Ciò che siamo oggi, ciò di cui godiamo oggi, lo dobbiamo a quelle donne che hanno lottato in passato, che lottano ancora oggi, che hanno sognato, creduto, pianto e sperato fino alla morte. Affinché, ad esempio, anche il semplice farsi ritrarre nude da un uomo non destasse scandalo. Amedeo Curatoli, fonde nei suoi dipinti due macro pilastri della sua esistenza: la donna e l’anticapitalismo/antimperialismo.

Durante la visita in galleria sarà possibile notare, in una sua opera, l’accostamento al “Cristo morto” di Mantegna; un Cristo de scurto ossia visto dalla parte dei piedi forati dai chiodi, realizzato non in prospettiva bensì di scorcio. Emblema dell’urlo sordo al dolore crudo della guerra. Il sacrificio e il dolore. Gesù vegliato da due donne in lacrime.

La perdita, la resa. Non è un caso che Curatoli si concentra su questi aspetti, generando sottili ma stabili analogie. La donna così come la lotta affascina l’uomo. Lo incanta e lo porta a combattere contro le ingiustizie e le egemonie mondiali. La libertà dei popoli. La libertà del genere umano ad essere se stessi. Facendosi guidare dalle emozioni, senza le quali nulla avrebbe un senso.

 

Napoli 26apr2017: Venezuela e Napoli, poesie dal Sud

L'immagine può contenere: 1 persona

Napoli 14mag2017: “Attuare la Costituzione, un dovere inderogabile”

INVITO ALLE ORGANIZZAZIONI

Domenica 14 maggio 2017, a Napoli, si svolgerà l’ultima tappa – dopo Roma e Milano – del primo ciclo di assemblee “Attuare la Costituzione, un dovere inderogabile” che Paolo Maddalena, Vice Presidente emerito della Corte Costituzionale, ha promosso insieme alle organizzazioni territoriali.

Con questa lettera la invitiamo ad aderire all’assemblea “Napoli, città per l’attuazione della Costituzione” dedicata alla Costituzione per continuare il lavoro di difesa, che ha portato al successo del No nel referendum costituzionale, ed avviarne concretamente l’attuazione. La campagna referendaria ha visto la partecipazione attiva di milioni di persone, anche giovanissime, lavoratori e lavoratrici, di tanti esponenti sinceramente democratici del mondo accademico – specificamente giuristi e costituzionalisti – ma anche sindaci, amministratori locali, esponenti del mondo sindacale e politico, associazioni, comitati, reti sociali e coordinamenti, diffusi in tutta Italia, che hanno fatto propria la convinzione che l’unico modo per difendere la Costituzione è attuarla.

Siamo convinti che la costruzione del cambiamento del nostro Paese debba avvenire dal territorio, grazie alle realtà di base che si devono organizzare e coordinare, con un percorso di attuazione “dal basso” della Costituzione, garantendo che i principi e i valori in essa contenuti possano porre fine alla supremazia dei poteri forti e della finanza internazionale che oggi agiscono sul territorio nazionale come i veri centri decisionali riducendo il Parlamento ad un mero esecutore di decisioni prese da un gruppo ristretto di persone.

Le rivolgiamo quest’invito nella convinzione che sia necessario dare vita ad una forza popolare che lavori come fronte comune per l’attuazione della Costituzione, una forza non partitica, e senza alcun obiettivo elettorale, che lavori senza soluzione di continuità, qualunque sia il Governo e la rappresentanza parlamentare. Il tradimento del dettato costituzionale ad opera di moltissimi partiti si è tradotto in un’occupazione sistematica delle istituzioni democratiche e di ogni spazio di rappresentanza politica: ecco perché, come afferma Paolo Maddalena ispiratore di questo percorso, “i partiti siamo noi, uomini e donne libere, in libere associazioni”.

È da questa forza popolare che bisogna ripartire per ricostruire il senso di comunità, sia che lo si faccia per difendere il diritto a un lavoro utile e dignitoso, che per promuovere attività sociali e/o solidali o ancora per rivendicare la proprietà collettiva laddove la funzione sociale della proprietà privata sia venuta a mancare.

L’amministrazione comunale di Napoli, con il Sindaco de Magistris, ha aderito patrocinando l’evento.

Il Comitato Promotore fa appello a tutte le Organizzazioni perché possano esprimere adesione all’iniziativa, con la propria testimonianza e contribuendo a promuovere l’evento attraverso la propria rete di contatti.

Restiamo a disposizione per tutti i chiarimenti necessari e per eventuali incontri che lei dovesse ritenere utili e la ringraziamo anticipatamente per la sensibilità e la cortesia, e per tutto ciò che vorrà fare a sostegno dell’iniziativa

Cordiali saluti
Il Comitato Promotore
servizio di segreteria: attuarecostituzione@gmail.com

Napoli 25apr2017: in GAlleЯi@rt per la Liberazione

Solidaridad con Venezuela se hace sentir desde Nápoles

index0

por MPPRE

Italia, 20 de abril de 2017 (MPPRE).-
La solidaridad internacional con Venezuela se hizo sentir desde la tribuna de la Plaza Dante Alighieri, del centro de la ciudad de Nápoles, en el que representantes de los grupos de apoyo a la Revolución Bolivariana expresaron la importancia de denunciar los intentos de golpe de Estado y la guerra mediática contra la Patria de Bolívar.

Giuliano Granato, miembro de la Asociación “Ex-OPG” y Antonio Cipolletta, estudiante de la Universidad “L’Orientale”, miembro de AlbaInformazione recordaron que Venezuela representa uno de los estados más avanzados en materia de poder popular y democracia participativa, así como en la proclamación de derechos para sus ciudadanos, razón por la cuál viene fuertemente atacado.

Fueron importantes las palabras de los representantes del Frente de Liberación Popular de Sri Lanka, a la amplia comunidad srilankese presente.

Los mismos fueron recibidos además en la sede del Consulado General de Venezuela en Nápoles, por la cónsul Amarilis Gutiérrez Graffe quien agradeció la solidaridad hacia Venezuela.

La diplomática explicó los principios de la Diplomacia de Paz venezolana, recordó la vigencia del 207 Aniversario del Grito de Independencia, retomado hoy por los venezolanos durante la marcha del 19 de abril. /Consulado.

Fotogalería:


18033454 1398390903541127 8715831432145027294 n

 

Roma 19apr2017: Incontro internazionalista con il JVP Sri Lanka

di JVP Italia 

Incontro internazionalista con il Leader del JVP Sri Lanka!

___

Mercoledi 19 aprile 2017 alle ore 18.30

Presso: Casa del Popolo “Giuseppe Tanas”
via Girolamo Casanate 2a, (PRIMAVALLE) ROMA

Care compagne, cari compagni,

in occasione della visita in italia del compagno Anura Disanayaka (Leader del Fronte di Liberazione del Popolo dello Sri Lanka), noi, come Comitato in Italia del JVP Sri Lanka, organizziamo un incontro pubblico con le organizzazioni anticapitaliste e antimperialiste, con le compagne e i compagni italiani e immigrati. In questo incontro si parlerà dell’attuale situazione in Sri Lanka e mondiale.

Quindi vi invitiamo fraternamente a partecipare a questo evento per scambiarci informazioni sulla lotta comune che conduciamo contro il capitalismo e l’imperialismo.

Con i più calorosi e fraterni saluti!

il Comitato del J.V.P. in Italia
28 Marzo 2017


FRONTE DI LIBERAZIONE DEL POPOLO (JVP) – SRI LANKA Comitato in Italia

Via Giolitti 231,00185 – Roma.
Fax; 06 62202704 E-mail; jvpsrilanka.italia@gmail.com http://www.facebook.com/JVPItalia

__

(VIDEO) Napoli: i migranti dello Sri Lanka con il Venezuela bolivariano

di Ciro Brescia

In vista della IV Giornata Mondiale di Solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana che si terrà il 19 aprile 2017, già nella mattina del 17 aprile del 2017 siamo stati nelle strade della città di Napoli, in Piazza Dante, nel cuore di questa città, per esprimere il nostro appoggio internazionalista al Venezuela bolivariano, con i compagni e le compagne lavoratrici migranti del Fronte di Liberazione del Popolo dello Sri Lanka ed il compagno Anura Disanayaka, dirigente del Frente di Liberazione del Popolo dello Sri Lanka (JVP).

Molto numerosa e attiva politicamente questa comunità di popolo lavoratore dello Sri Lanka a Napoli. Anura Disanayaka, nel suo intervento ha sottolineato come lo Sri Lanka da decenni è dominato da due partiti borghesi che si contendono il governo alle spalle dei diritti popolari. Una situazione che porta subito alla mente, tra le altre, la storia passata del Venezuela oggi bolivariano e prima del trionfo della Rivoluzione guidata dal Comandante Chávez.

Sul palco hanno preso posto anche due giovani rappresentanti dei movimenti popolari della città, Antonio Cipolletta di ALBAinformazione/ANROS Italia, “per l’amicizia e la solidarietà tra i popoli”, e Giuliano Granato dell’Ex-OPG “Je so’ Pazzo”, Ex ospedale psichiatrico giudiziario abbandonato dalle autorità costituite italiane e recuperato come spazio sociale dal Potere Popolare Costituente in Azione. I due compagni hanno ricordato entrambi nel loro intervento che il Venezuela bolivariano è minacciato pesantemente dall’imperialismo che colpisce tutti i popoli del mondo in resistenza e che è importante per i popoli sostenere la Rivoluzione Bolivariana, e non soltanto durante la campagna del 19 Aprile, ma tutti i giorni. Il Sindaco napoletano Luigi de Magistris, nello stesso spazio recuperato dalla comunità ha messo, già due anni fa, la sua firma per la campagna “Obama deroga el decreto ya!”.

Oggi, 18 aprile 2017, il dirigente  del JVP Anura Disanayaka incontrerà la compagna Console della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, Amarilis Gutierrez Graffe nel suo ufficio, per offrirle la sua solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana e al popolo venezuelano tutto. Nel pomeriggio il massimo dirigente del JVP invece si incontrerà con il Sindaco della Città metropolitana di Napoli Luigi de Magistris per approfondire la conoscenza reciproca e le loro relazioni.

Alla fine del comizio, Anura Disanayaka si è diretto, scortato da due ali di folla, verso l’Ex-OPG “Je so’ Pazzo”, per passare con i migranti e i giovani italiani, la giornata del lunedì di Pasqua. Superando proprio quei vicoli del “Cavone” – dietro piazza Dante che collegano la stessa Piazza con la struttura dell’Ex OPG – che negli ultimi decenni hanno visto moltiplicarsi le famiglie operaie srilankesi nei classici appartamenti popolari dei “bassi napoletani” che oggi vedono la massiccia presenza dei migranti dello Sri Lanka.
___

por Ciro Brescia

Ya en la mañana del 17 de abril 2017 fuimos en las calles de la ciudad de Nápoles, en Piazza Dante, en el corazón de la Ciudad, para demostrar nuestro apoyo internacionalista a la Venezuela bolivariana, con los camaradas trabajadores migrantes del Frente de Liberación del Pueblo de Sri Lanka y el camarada Anura Disanayaka, líder de esta organización

Muy numerosa y activa politicamente es la comunidad del pueblo trabajador de Sri Lanka en Nápoles. Anura Disanayaka, en su intervención subrayó como Sri Lanka hace decadas está dominada por dos partidos burgueses que se reparten el poder, a costa de los derechos populares. Una situación que lleva a la memoria, entre otras, la historia pasada de Venezuela antes del triunfo de la Revolución Bolivariana liderada por el Comandante Hugo Chávez.

En la tarima estuvieron también dos jovenes representantes de los movimientos sociales italianos: Antonio Cipolletta de ALBAinformazione/ANROS Italia – “para la amistad y la solidaridad entre los pueblos”, y Giuliano Granato dell’Ex-OPG “Je so’ Pazzo”, ex hospital siquiátrico judiciario abandonado por las autoridades constituidas italianas y recuperado como espacio social por el Poder Popular Constityente en Acción. Los dos camaradas recordaron que el Venezuela bolivariano está bajo la amenaza del imperialismo que arremete en contra de todos los pueblos del mundo en resistencia y que es importante para los pueblos respaldar a la Revolución Bolivariana. No solo en la campaña del 19 de Abril, pero todos los días. El Alcalde napolitano Luigi de Magistris en el mismo espacio recuperado por la comunidad, puso su firma, dos años atrás, a disposición de la campaña “Obama deroga el decreto ya!”.

Hoy en la mañana del 18 de abril 2017 el líder del JVP Anura Disanayaka se econtrará con la compañera Consul de la República Bolivariana de Venezuela en Nápoles, Amarilis Gutiérrez Graffe en su oficina, para brindarle su solidaridad a la Revolución Bolivariana y al pueblo venezolano todo. En la tarde el compañero máximo dirigente del JVP también se econtrará con el Alcalde de la Ciudad metropolitana de Nápoles, Luigi de Magistris para profundizar conocimientos y relaciones.

Al final de la manifestación, Anura Disanayaka se dirigió, escoltado por dos alas de multitud, al Ex-OPG “Je’ So Pazzo”, para acompañar los migrantes y los jóvenes italianos, el Lunes de Pascua. Superando esas mismas calles del “Cavone” – detrás de Piazza Dante que unen la misma plaza con la estructura del Ex OPG – que en las últimas décadas han sido testigos de una multiplicación de las familias trabajadoras de Sri Lanka en los apartamentos de las “bajadas napolitanas” clásicos populares que ahora veen la masiva presencia de migrantes de Sri Lanka.

__

Napoli 19apr2017: in GAlleЯi@rt con il Venezuela bolivariano

La PJPP contro i bombardamenti USA in Siria

Signor Bashar Al-Assad
Presidente della Repubblica Araba di Siria, Damasco – Siria
Ginevra, 7 aprile 2017
Comunicato

Noi, giovani della PLATAFORMA JUVENIL PARA EL PODER POPULAR (PJPP) costituita i giorni 10 e 11 giugno del 2015 nella città di Bruxelles (Belgio), RIPUDIAMO E CONDANNIAMO il bombardamento realizzato dagli USA nella mattina del 7 aprile del 2017, contro la Repubblica Araba di Siria.

Ripudiamo allo stesso modo tutti gli attacchi permanenti portati avanti dalla NATO, che, diretta e finanziata dal paese sopra menzionato, da diversi governi arabi ed europei, ha causato già 470 mila morti. In questa guerra sporca iniziata nel 2011, il popolo siriano insieme al suo legittimo governo ha fatto passi da gigante; ha saputo vincere il nemico, nei momenti più terribili, ha saputo dare speranza a tutto un popolo che chiede ai 4 venti una pace totale.

Doveroso ricordare che i problemi interni devono essere risolti in maniera autonoma, senza alcuna ingerenza e nella maniera più corretta possibile. Tristemente, governi come quello francese che dice di essere socialista quando in realtà è più fascista che progressista, governi come quello giapponese che sembra aver dimenticato che un giorno è stato il suo paese quello bombardato dagli USA (e in che modo!), governi come quello di Israele che dimentica che il popolo ebraico è stato vittima dell’olocausto o governi come il turco che dovrebbe smettere di prestare il suo popolo come carne da cannone in una guerra che non lo coinvolge, sono mossi da interessi economici ed individualisti dove il valore della vita si misura in barili di petrolio. Ciò ha portato questi governi, con le loro bombe assassine, a togliere la vita a migliaia di bambini siriani ai quali hanno negato la speranza di crescere e costruire un mondo migliore rispetto a ciò che ci offre questo sistema che ormai non ha più nulla da proporre, che oggi è in crisi e bagna di sangue il mondo intero.

Quale sarebbe la risposta del governo degli USA o di qualsiasi dei paesi summenzionati, se, per qualcuno dei loro problemi interni, subissero un criminale intervento militare da parte di qualsiasi altro paese del mondo? Di quale democrazia parlano gli USA e la NATO se considerano democratico un paese come l’Arabia Saudita che nega i diritti fondamentali delle donne? Noi appoggiamo gli sforzi di pace e dialogo realizzati dal Presidente Bashar Al Assad e dal suo governo. Appoggiamo totalmente la resistenza del popolo eroico siriano che ha dovuto sopportare tutti gli attacchi di tutti quei governi ed imprese che provano ad appropriarsi di territori di altri paesi della regione ed in questo modo creare il nuovo Stato di Israele.

Approfittiamo della presente per condannare anche gli attentati perpetrati a San Pietroburgo (Russia) il 3 aprile di questo stesso anno, nonché l’ingerenza portata avanti dagli USA contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela, gli assassinii dei dirigenti sociali in Colombia ed ogni tipo di atto terroristico e neoliberale realizzato oggigiorno in ogni angolo del mondo.

Plataforma Juvenil Para el Poder Popular América Latina – Europa – África y otras organizaciones amigas

Roma 8apr2017: Sit-in con Chávez, Maduro e la Rivoluzione bolivariana!

L'immagine può contenere: 2 persone, meme e sMS

Sabato 8 aprile 2017
ORE 12,00
Piazza Venezia – Lato colonna Traiana
a Roma importante sit-in in appoggio al Venezuela Bolivariano e al suo Presidente Nicolás Maduro contro i piani di destabilizzazione del paese portati avanti da Stati Uniti e oligarchie mondiali

Roma 8apr2017: Chi ha compagni non muore mai!

Colazione sull’erba a Cava de’ Tirreni

di Patrizia Reso – www.ilportico.it

Mi è venuto subito in mente Renoir, con i suoi dipinti, la sua “La colazione dei canottieri”, senz’altro tra i più famosi e noti dell’impressionista francese.

Quando sono giunta al Parco degli Ulivi, si era quasi terminato il pranzo. La prima persona che mi viene incontro una bella donna, dal sorriso aperto e gli occhi brillanti. Come se ci fossimo conosciute da sempre, mi abbraccia e mi saluta calorosamente, offrendomi una fetta di pane di Spagna, che stava distribuendo tra gli astanti. Solo poco dopo apprendo che è il Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Amarilis Gutiérrez Graffe, Decano del Corpo Consolare di Napoli. Il pranzo all’aperto, quell’amichevole scampagnata è stata organizzata proprio per lei, dalla famiglia Lambiase, col massimo spirito di’integrazione tra popoli di cultura, etnia, tradizione diversi. Uno scambio culturale tra Venezuela, Costa d’Avorio, Nigeria, Italia … Attraverso gli Ulivi, un momento di convivialità all’aperto. Quando sono giunta, stavano discutendo. Presso ogni tavolo ancora imbandito, le persone discutevano, rilassate, come avviene al termine di ogni pranzo, proprio come nel quadro di Renoir. Di lì a poco, giunge Filippo Giordano, sì il professore ben noto a Cava. Dall’ultima tavolata posta al termine dell’area picnic, simpaticamente con il seguito dei commensali, come un menestrello dei tempi remoti, si porta alla prima tavolata, dove si erano nel frattempo raccolte le ragazze nigeriane e ivoriane. Con la sua voce quieta e rilassante, recita una poesia del senegalese Leopold Sédar Senghor, “Donna Nera”.

Donna nera, donna oscura
Olio che alcun respiro riesce a increspare, olio calmo sui fianchi dell’atleta, sui fianchi dei principi del Mali
Gazzella dalle giunture celesti, le perle sono stelle sulla notte della tua pelle

Le ragazze, ospiti del convento cappuccino San Felice, diligentemente hanno ascoltato, forse non hanno capito nulla, dato che ancora non sono padrone della lingua italiana, ma avranno apprezzato lo spirito d’amicizia che si percepiva dalla voce di Filippo. Poco dopo si sono alzate e sono andate a giocare a pallone. Le abbiamo viste sorridere. Ancora non si può parlare d’integrazione, certamente però è stato donato loro, e loro a noi, un momento di riflessione.

Tra le melodie diffuse da mani esperte, che si destreggiavano tra tasti di fisarmonica e corde di chitarra, si sono consumate molte chiacchiere: la nascita di Favour, portatrice di vita e di speranza; Elia che ha messo su un altro chilo, nonostante sia nato prematuro su un barcone; Amarilis che si rende totalmente disponibile per incontri con studenti, scambi in lingua e adora parlare dell’arte culinaria della sua terra; quanto lavoro ancora è necessario perché queste ragazze, ognuna con la sua storia violenza, possano comprendere a pieno la disponibilità di molti di noi ad accoglierle e farle sentire al sicuro.

La città di Cava, con il loro arrivo, ha raggiunto il 2% di presenza d’immigrati sul territorio. Termino con l’auspicio che entrino a far parte del tessuto cittadino attraverso un’integrazione totale, fatta da mercato del lavoro e relazioni sociali, dando termine alla loro fuga.

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

EL BLOG DE CARLOS

Por un mundo mejor, posible y necesario

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

rojoutopico.wordpress.com/

Blog de opinión igualitaria, social y política de un tipo Feminista, Galileo y Anticapitalista.

Hugo Chavez Front Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

La Historia Del Día

Blog para compartir temas relacionados a la historia, la política y la cultura

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

L'angolo dei cittadini

La tua provincia

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: