Napoli 17ott2018: Marinella Correggia e il “Presidente de la Paz”

Il Consolato Generale del Venezuela
e la Biblioteca Nazionale di Napoli

Invitano

alla presentazione del libro:

“El Presidente de la Paz”

di Marinella Correggia

MERCOLEDI 17 OTTOBRE

Ore: 15.00

Sala Simón Bolivar 

Biblioteca Nazionale di Napoli

Palazzo Reale -P.zza del Plebiscito

  

Interverranno:

 

Amarilis Gutiérrez Graffe

Console Generale del Venezuela a Napoli

Marinella Correggia

Ecopacifista – Giornalista

Pasquale Gallifuoco

Università” L’Orientale” di Napoli  – Acli Beni Culturali

 con testimonianza video dell’azione di pace dei paesi dell’Alba

 (Alleanza Bolivariana dell’America Latina e i paesi caraibici)

Caiazzo (Caserta) 6ott2018: Incontro sulla Democrazia Diretta

L'immagine può contenere: testo

(FOTO) Javier Couso en Nápoles con la Revolución Bolivariana

por ALBAinformazione

El día lunes 24 de septiembre de 2018 en la Oficina de la Consul General de Primera de la República Bolivariana de Venezuela en Nápoles, Amarilis Gutiérrez Graffe, una delegación de los movimientos de solidaridad de la ciudad con la Venezuela Bolivariana hemos encontrado el eurodiputado del grupo GUE/NGL del Parlamento de la Union Europea Javier Couso de la Izquierda Unida del Estado Español. Couso por cierto esta entre los mejores y más sinceros amigos en Europa de la Revolución Bolivariana. Vino en la ciudad partenopea para participar a las actividades organizadas en Nápoles por el mismo GUE/NGL en contra del neoliberalismo y el racismo. 

En el encuentro informal participaron también el Consul de la República de Nicaragua en Nápoles, el abogado Gerry Danesi, las representantes de la Asociación de migrantes del Donbass, Eleonora Kravchenko y Svetlana Mazur, Gian Marco Pisa del Partido de la Refundación Comunista de Italia, Marco Coppola del P-CARC (Partido de los Comités de Apoyo a la Resistencia para el Comunismo de Italia), Ciro Brescia y Marco Nieli de ALBAinformazione, Fiorangela Altamura de la Red de Solidaridad con la Revolución Bolivariana, Francesco Primerano de la cooperativa de pescadores “Maremare per”, el profesor de la Universidad Orientale, Pasquale Gallifuoco, entre otros.

La oportunidad fue favorable para intercambiar visiones y encontrar lazos de amistad para enfrentar las amenazas globales del imperialismo principalmente yankee. Donbass, Siria, Palestina, Venezuela, son blancos del imperialismo estadounidense.

El diputado Couso compartió con las y los presentes que la mejor forma de ayudar a la Revolución Bolivariana en Venezuela para desarrolarse es llevar adelante la construcción del Socialismo, hacer Revolución, en nuestros respectivos países, en Venezuela, en el Estado Español, en Donbass y demás países del mundo.

Los presentes agradecieron a la Consul Amarilis Gutiérrez Graffe por brindar esta oportunidad, así como al diputado Javier Couso y a su asistente parlamentaria, la camarada venezolana Carolina Gerendas.
___


Giovani in visita al Consolato venezuelano a Napoli

di Romina Capone, Paola De Girolamo, Fabiana Sacco

13mar2018.- La questione Venezuelana è sotto gli occhi del mondo. I media internazionali trasmettono però una realtà molto lontana da ciò che realmente sta accadendo; il presidente Nicolás Maduro vive un vero e proprio golpe mediatico.

In visita al Consolato della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, il 9 marzo 2018, abbiamo ascoltato le parole della console generale Amarilis Gutierrez Graffe, accolti dal calore dell’America latina nella persona di Indira Pineda Daudinot responsabile della sezione stampa e pubbliche relazioni.

Quando si parla dell’attuale situazione del Venezuela ecco proiettarsi davanti ai nostri occhi un’immagine al limite del catastrofico: “una dittatura sanguinaria, quella del presidente Maduro, che sta mettendo in ginocchio il suo popolo e la sua economia”.

Ministro degli Affari Esteri sotto il precedente governo Chávez, Nicolas Maduro, esponente della sinistra, è stato eletto dal popolo nel 2013. Nel 2017 il suo partito ha avuto la schiacciante maggioranza alle elezioni regionali.

Stando ai dati e a ciò che tv e giornali mostrano, ci viene da riflettere sull’incongruenza: ma perché un popolo scontento dovrebbe, in una repubblica presidenziale, far vincere sempre quello che sembra essere un tiranno?

La risposta in due parole. Golpe mediatico: il pilotaggio dei media privati da parte della borghesia imperialista. All’estero, grazie anche all’appoggio e al sostegno che gli Usa forniscono all’opposizione antimaduro, a passare sono notizie che sembrano la cronaca di un regime dittatoriale, di forte povertà e tensione sociale.

Il Venezuela rappresenta la costruzione del socialismo del ventunesimo secolo, in forte ripresa già dall’ascesa di Chávez, nel 2002; sono stati portati avanti progetti contro analfabetismo e malnutrizione, realizzati con successo; si tende ad un’economia mista, volta alla nazionalizzazione delle grandi imprese per tutelare i lavoratori; esiste un reddito per le casalinghe e asili pubblici che vengono in aiuto alle donne che lavorano; si attuano programmi per la tutela di animali e ambiente.

Ma – spiegano dal Consolato – attualmente l’opposizione ricorre ad espedienti molto dannosi per la popolazione, per infangare il governo, come ad esempio quantità inaudite di beni sottratti e nascosti, tra cui anche medicinali, in combutta con le aziende private produttrici che ricevono finanziamenti pubblici per distribuire i beni tra la popolazione; o ancora atti violenti verso civili e militari, dei quali viene accusato il governo e puntualmente ripresi dalle telecamere che diffondono tutto ai media mondiali.

Durante il nostro incontro in via Depretis, apprendiamo che, essendo il Venezuela un paese ricco di risorse, specie petrolifere, è entrato nel mirino degli interessi economici del mondo imperialista; da qui “l’alleanza” con l’opposizione. Trump minaccia l’embargo, ma per Maduro viene prima il benessere del popolo. Fu proprio con la partecipazione e l’approvazione di quest’ultimo che nel 1999 Chávez riscrisse la Costituzione oggi in vigore, è il popolo ad essere messo al primo posto nella guida del Paese.

L’America latina è terra di felicità. Ed è proprio questo sentimento che emerge dai racconti entusiasti e speranzosi di un Paese che, con la guida del presidente Chávez prima e Maduro poi, sta vogando verso diritti e democrazia. Chi è responsabile della falsa credenza? Perché sentire che nella Repubblica Bolivariana del Venezuela le decisioni, anche quelle apparentemente più semplici come l’architettura di nuovo palazzo del quartiere, sono prese in sede assembleare cercando la più ampia partecipazione popolare, ci stupisce? Per quale ragione risulta difficile credere che le università siano gratuite, in quanto l’istruzione è un diritto fino al più alto grado non come qui in Italia dove le tasse esorbitanti rendono il sistema scolastico sempre più classista e le casalinghe sono stipendiate poiché l’educazione dei figli è un lavoro degno?

Un mondo sempre in lotta, dove a farla da padrone sono la falsa informazione e il controllo delle menti. “La menzogna diventa realtà e passa alla storia” scrive George Orwell in 1984. Per capire qual è la verità bisogna corazzarci contro le bugie che ogni giorno mastichiamo e ingurgitiamo, guardando con spirito critico il mondo.

Napoli 16mar2018: 162 anni di Venezuela a Napoli!

Napoli 5feb2018: Diplomazia di pace – 4F

Napoli 22dic2017: Con la RPD di Corea!

L'immagine può contenere: 1 persona, sMSda  Partito dei CARC – Federazione Campania

Dall’inizio del 2017 la Repubblica Popolare Democratica di Corea (RPDC) è oggetto di minacce militari da parte degli imperialisti USA e dei loro servi, accompagnate dall’inasprimento delle sanzioni economiche da parte dell’ONU. I media di regime sostengono a loro volta questa operazione con una martellante campagna di denigrazione, falsificazione e ridicolizzazione dell’esperienza coreana (di cui la sinistra borghese è complice): una vera e propria propaganda di guerra finalizzata a giustificare agli occhi dell’opinione pubblica l’invasione del paese.

La verità è che la resistenza della RPDC, del Partito del Lavoro di Corea e del popolo coreano rafforza la rinascita del movimento comunista internazionale e di quello antiimperialista perché contrasta il disfattismo seminato dalla sinistra borghese e infonde coraggio e fiducia in tutti coloro che nel Mondo lottano contro la Comunità internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti, i veri terroristi e criminali di guerra della nostra epoca.

La RPDC e il Partito del Lavoro di Corea mostrano infatti con la loro lunga storia alle masse popolari e ai popoli oppressi di tutto il Mondo che è possibile resistere agli imperialisti USA e ai loro servi e affrontare situazioni estremamente difficili e complesse: sono riusciti a restare in piedi nonostante la guerra del 1950-53, l’occupazione del Sud del paese da parte degli USA, le sanzioni economiche, le provocazioni continue, il crollo o cambiamento di colore del resto dei primi paesi socialisti. Sono riusciti inoltre a dotarsi di un proprio armamento nucleare come deterrente rispetto alle invasioni e attacchi degli imperialisti, facendo tesoro delle lezioni provenienti dall’invasione dell’ex Jugoslavia, Iraq, Afganistan e Libia.

Di questo tratteremo venerdì 22 dicembre 2017, alle ore 17:30 in Galleria Principe di Napoli (zona Museo), attraverso gli interventi di Fabiola D’Aliesio della Direzione Nazionale del P.CARC, del senatore della Repubblica Bartolomeo Pepe che racconterà di quanto constatato di persona durante i due viaggi nella RPDC e con i saluti della Console del Venezuela a Napoli Amarilis Gutierrez Graffe.

Napoli 18ott2017: Incontro letterario sui “desaparecidos”

Saracena (CS) 22ago2017: per Milagro Sala e il Venezuela!

Comunicato stampa

Gruppo Consiliare Saracena in Comune

Saracena 18.08.2017

Il gruppo consiliare Saracena in Comune organizzatore del evento del prossimo martedì 22 agosto presso la Sala Consiliare di Saracena (CS), dedicato alla campagna internazionale per la liberazione di Milagro Sala, la leader dell’organizzazione  Tupac Amaru detenuta arbitrariamente dal 16 gennaio 2016 in Argentina per aver organizzato una protesta pacifica in Plaza Belgrano a San Salvador de Jujuy, insieme alle organizzazioni patrocinanti speravano che per tale data la liberazione fosse già avvenuta. Purtroppo il governo argentino ha aspettato fino a dopo le elezioni per rispettare le disposizioni della CIDH (Commissione Inter-Americana sui Diritti Umani) relative alla effettiva liberazione. Lo ha fatto dopo la scadenza e nel peggiore modo possibile. La magistratura jujeña ha stabilito che a Milagro Sala siano concessi gli arresti domiciliari.

Per continuare la tortura della leader sociale, è stata definita come residenza una casa di suo possesso, ma non finita e che è stata saccheggiata durante la sua prigionia. Un edificio che avrebbe dovuto ospitare una clinica di riabilitazione, ma che oggi non ha né porte, finestre, elettricità, acqua e servizi igienici.

La raccomandazione della CIDH aveva chiesto il rilascio della deputata del Parlasur a causa della pericolosità della sua detenzione nel carcere di Alto Comedero; con tutta evidenza questa decisione mira a umiliarla, mandandola in una casa abbandonata alla periferia della città di San Salvador, nel quartiere de la Cienaga.

Il Giudice Gastón Mercau ha notificato ieri la decisione agli avvocati che l’hanno considerata un essenziale passo avanti, anche se hanno protestato per l’indirizzo scelto per la loro cliente. Gli avvocati cercano di accelerare il trasferimento il prima possibile dato il rischio che corre Milagro e le continue minacce.

Milagro Sala è stata dichiarata dal gruppo di lavoro sulla detenzione arbitraria delle Nazioni Unite prigioniera politica e sono centinaia le organizzazioni che chiedono il rilascio immediato della leader sociale.

Nel contempo che si attendeva la scarcerazione di Milagro Sala si è registrato il primo caso di “desaparecido” dell’era Macri: Santiago Maldonado è scomparso da una settimana. Il giovane partecipava a una protesta dei Mapuches, che rivendicano le loro terre (oggi in mano a Benetton) nella provincia di Chubut. Testimoni riferiscono, che Santiago è stato picchiato e caricato su un autocarro della Gendarmeria, intervenuta per reprimere la protesta su mandato del giudice Guido Otranto, lo stesso che ora conduce le indagini sulla sparizione del giovane.

Inevitabilmente quanto tristemente adesso la campagna per Milagro Sala assume a sé la campagna per l’apparizione in vita di Santiago Maldonado.

Nell’incontro di martedì prossimo interverranno insieme ai consiglieri comunali Luigi Pandolfi e Leonide Spinelli, Mario Occhinero (24marzo onlus), Salvador Gaudenti (maestro di pittura), Giulia Veltri (giornalista di Il Quotidiano), Alfredo Sprovieri (giornalista di Repubblica), Rossella Tallerico (ricercatrice), Claudio Di Benedetto (figlio del sindacalista Filippo Di B.), Marta Perrotta (attivista politica), Giuseppe Tiano (Unione Sindacale di Base) e Arturo Salerni  (Progetto Diritti).

Coincidendo lo stesso 22 agosto con la giornata internazionale di solidarietà con il Venezuela, paese nel quale dall’escalation di violenza messa in atto dalle forze di opposizione e dalle ingerenze esterne si è arrivati perfino alla dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Donal Trump, nella quale non esclude l’opzione militare. In solidarietà col il Venezuela Bolivariano, sarà ospite d’onore la Console della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, Amarilis Gutiérrez Graffe.

Caserta 20feb2017: Venezuela, Potere Popolare e Sindacato

ciclo-di-incontri-di-politica-internazionale

A rafforzamento del percorso di lotta intrapreso negli ultimi anni a difesa dei diritti dei lavoratori, dei precari, dei disoccupati e degli attivisti delle lotte per la casa intrapreso dall’Unione Sindacale di Base sia a livello nazionale che nei vari territori:

La Federazione Provinciale USB – Caserta è lieta di annunciare a tutti di intraprendere un ciclo di incontri di Politica Internazionale, onde sensibilizzare ed informare i lavoratori.

La prima iniziativa si terrà lunedì 20 Febbraio 2017 presso la nostra sede di Piazza Ruggiero 4 e sarà focalizzata sul Venezuela: Il Ruolo del Sindacato nella Costruzione del Potere Popolare nella Rivoluzione Bolivariana. Interverrà la Console della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli – Amarilis Gutiérrez Graffe.

Si invita tutti a partecipare per una buona riuscita del Convegno e per sviluppare in maniera costruttiva il successivo dibattito. 

(FOTO+VIDEO) Italia: “Banda Bassotti” con Venezuela

por MPPRE

Lunes, 22 de Agosto de 2016 19:20

Italia, 19 de agosto de 2016 (MPPRE).- Con un concierto al que tomaron parte más de 500 personas en la ciudad de Martano, Lecce, Sur de Italia la solidaridad internacional con Venezuela hizo sentir su voz en el día de ayer.

En el marco de la III Edición de la Fiesta Antifascista organizada por la Asociación Nacional de Combatientes de Italia, y que contó con la participación del Consulado General de la República Bolivariana de Venezuela en Nápoles, la Red Caracas ChiAma, ALBAinformazione, Italia – Cuba, ANROS – Italia y el Movimiento Internacional Antifascista, tuvo lugar una amplia jornada de intercambio dedicada al apoyo al pueblo bolivariano y a su presidente Nicolás Maduro, que concluyó con la presentación de la banda “Bassotti”.

La asociación de combatientes junto al directivo del centro social “Terra Rossa”, organizador del IV Encuentro Italiano de Solidaridad con Venezuela, realizado en abril del presente año, aprovecharon para la ocasión para difundir la verdad sobre el proyecto bolivariano y denunciar el ataque económico imperialista contra el país.

Desde el palco, antes de la apertura del concierto, colorido por el tricolor venezolano, y la bandera de otras naciones hermanas, Amarilis Gutiérrez Graffe, Cónsul General trasladó el saludo del Presidente obrero Nicolás Maduro, de la Ministra de la Diplomacia de Paz Delcy Rodríguez y del pueblo bolivariano. Agradeció la contundente muestra de solidaridad y agregó que Venezuela continúa en pie de lucha por la paz y en defensa de la integración latinoamericana. Expresó: “Ustedes son el ejemplo de que nuestra patria no está sola en esta lucha, y no los defraudaremos. Chávez vive en cada uno de ustedes y tenemos la responsabilidad de construir un mundo mejor”.

Entre consignas de “Viva Chávez, Viva Maduro y el Socialismo del Siglo XXI” la III Antifascist Fest permitió romper el cerco mediático y llevar el mensaje cultural y de Paz del proceso bolivariano.

La presidenta del Movimiento Internacional Antifascista (MIA) – Coord. Ucrania Antifascista, Clara Statello, igualmente saludó al pueblo venezolano y denunció los crímenes contra el Donbass como parte de la estrategia violenta del imperialismo. Indira Pineda de ANROS – Italia agradeció a nombre del pueblo cubano el recordatorio del 90° Cumpleaños del líder Fidel Castro.

La Banda Bassotti, surgió en en Roma en 1981 y está compuesta por obreros que luchan a través de la música, por la solidaridad con los pueblos del mundo como: Palestina, Cuba, Nicaragua, El Salvador, Mexico, Buenos Aires, Euskadi, Galicia, entre otros. Vinculados al proyecto bolivariano, en los últimos años estuvieron también en Venezuela apoyando al Comandante Chávez.

La Fiesta Antifascista tiene como objetivo unir a todos los movimientos antifascistas y difundir los valores de la Carta Magna italiana, fundada en el principio del Trabajo y la Soberanía del Pueblo.

Entre los objetivos del encuentro estuvo la posibilidad de difundir la Diplomacia de Paz y sus principios antifascistas, ampliar y consolidar la red de solidaridad con Venezuela en el Sur de Italia, de cara al V Encuentro Italiano de Solidaridad, que tendrá lugar en Roma el próximo octubre 2016. Igualmente fue posible ofrecer información actualizada sobre la realidad venezolana y el referendum revocatorio, e informar sobre la visita del Presidente Maduro a Colombia y la situación fronteriza con el hermano país.

___

 

___

18ago2016: Il Salento incontra il Venezuela Bolivariano

di CSOA Terra Rossa

Verso il V incontro di solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana del Venezuela di Roma

IL TERRA ROSSA INCONTRA LA CONSOLE AMARILIS GUTIERREZ GRAFFE

Appuntamento giovedì 18 agosto, ore 17, presso il Csoa Terra Rossa, via XX Settembre a Lecce.

Il Terra Rossa ospita Amarilys Gutierrez Graffe, Console a Napoli della Repubblica Bolivariana del Venezuela.

Nel centro sociale torniamo a parlare di Rivoluzione Bolivariana e, dopo aver ospitato il IV Incontro di solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana del Venezuela, il prossimo 18 agosto incontreremo la Console della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli, Amarilys Gutierrez Graffe.

Un incontro informale, un dibattito che è un’occasione per porre delle domande a chi vive quotidianamente questo straordinario processo storico.

Cosa sta succedendo difatti in Venezuela e quali i possibili scenari? Quali le contraddizioni e quali i punti di forza della rivoluzione? E cosa ci insegna la Rivoluzione Bolivariana? Queste ed altre le domande che verranno poste alla console.

In vista del V Incontro di solidarietà con la Rivoluzione Bolivariana del Venezuela, che si terrà il prossimo ottobre a Roma, continuiamo dunque a dare il nostro appoggio e il nostro sostegno ad un popolo duramente colpito da una guerra imperialista e ingiusta che impedisce il legittimo processo di autodeterminazione.

Si raccomanda la massima puntualità.

 

Caracas ChiAma: Roma risponde!
Verso il V Incontro Italiano di Solidarietà con la
Rivoluzione Bolivariana
Roma, 28-29-30 Ottobre 2016
 
Hacia el V Encuentro Italiano de Solidaridad con la 
Revolución Bolivariana
Roma, 28-29-30 de Octubre de 2016 

caracaschiama.noblogs.org

 

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al fascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: