Firenze con il Venezuela Bolivariano e la ANC!

L'immagine può contenere: albero e spazio all'apertodi CPA FI SUD

Oggi i militanti del Cpa fi-sud e del Collettivo di Scienze Politiche di Firenze hanno effettuato un volantinaggio e appeso alcuni striscioni a sostegno del Venezuela bolivariano, contro i tentativi di golpe, le ingerenze imperialiste e le menzogne dei media nazionali a poche ore dal voto per la Costituente.

AL FIANCO DEL VENEZUELA BOLIVARIANO

Difendiamo il governo venezuelano e le conquiste politiche e sociali del movimento chavista!

Da mesi assistiamo ad un attacco portato avanti dai nostri media, e più di recente anche direttamente dal governo e dal parlamento italiano, nei confronti del governo del Venezuela e del suo leader Politico Maduro accusati di reprimere nel sangue pacifiche manifestazioni dell’opposizione.

Descritti da media e politici occidentali, come “pacifici dimostranti”, in Venezuela sono in azione gruppi paramilitari armati ed addestrati che con un escalation di violenza sono arrivati ad assaltare edifici governativi e ad uccidere (anche bruciandoli vivi) e torturare militanti filo-governativi per le strade delle maggiori metropoli del paese.

La verità è che in Venezuela è in atto l’ennesimo tentativo di golpe dell’estrema destra locale, sostenuto economicamente e politicamente dagli U.S.A. Lo scopo dei golpisti è quello di riportare al governo le vecchie oligarchie ed interrompere il processo rivoluzionario iniziato da Chavez.

Non è difficile immaginare il motivo. 

Il Venezuela ha le più importanti riserve petrolifere mondiali oltre che un sottosuolo ricco di giacimenti minerari: si tenta quindi di privatizzare nuovamente i guadagni derivanti dall’estrazione e di rimetterle nelle mani della borghesia locale fedele a quelle statunitensi ed europee.

Non solo. Il Venezuela, da Chavez a Maduro, ha socializzato questi guadagni redistribuendoli in termini di investimenti nell’edilizia popolare, nella scuola, nella sanità e nei servizi sociali. 

A livello internazionale ha scambiato le ricchezze del sottosuolo, non per soldi strozzando i suoi debitori, ma con aiuti di altro genere: per esempio con Cuba ha scambiato petrolio con l’arrivo sul suolo venezuelano di centinaia di medici.

L’imperialismo tenta quindi di mettere in piedi la stessa macchina destabilizzatrice utilizzata molte altre volte, costruendo un’immagine del Venezuela distorta, facendolo apparire come un regime oppressivo al fine di giustificare l’ingerenza esterna come umanitaria, per imporre un nuovo ordine politico ed economico, funzionale a propri interessi.

Siamo ormai abituati alla retorica della difesa della democrazia, dei diritti umani, contro le armi di distruzione di massa e i regimi dittatoriali. Dopo arriva sempre il terribile intervento armato degli Stati Uniti. 

Per uscire da questa spirale di violenza il Presidente Maduro ha scelto la via politica annunciando la volontà di modificare la costituzione in modo da riportare al più presto la pace interna.

Domenica 30 luglio si terranno le elezioni dei 500 deputati per la nuova assemblea costituente quali rappresentanti dei settori più significativi della società Venezuelana: sindacati dei lavoratori, associazioni di imprese, pensionati, esercito e molto altro.

L’estrema destra golpista ha già dichiarato che boicotterà le elezioni arrivando a minacciare l’utilizzo delle armi contro chiunque si recherà a votare nei seggi situati all’interno dei quartieri di cui ha il controllo: per questo il governo ha previsto la possibilità per chi vive nei quartieri a rischio di andare a votare altrove.

Se degli USA abbiamo già detto l’Unione Europea non vuole essere da meno con le dichiarazioni di Federica Mogherini che “invita” Maduro a disdire le elezione e le minacce di sanzioni economiche. 

Per questo sentiamo la necessità di portare solidarietà alla Repubblica Bolivariana del Venezuela e alla sua rivoluzione, che in questi anni ha saputo costruire un percorso di autodeterminazione nazionale contro l’imperialismo americano e di emancipazione popolare, ma anche per l’importanza che le sue conquiste sociali hanno e devono avere per tutta l’America Latina martoriata dalla barbarie del capitalismo!

SOLIDARIETA’ ALLA RIVOLUZIONE BOLIVARIANA!
Contro l’imperialismo, per la rivoluzione bolivariana!

Centro Popolare Autogestito – Firenze Sud
Collettivo Politico di Scienze Politiche 
__
L'immagine può contenere: albero, auto, cielo e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Il FND delle Filippine con il Venezuela bolivariano!

da carc.it

Il Fronte Nazionale Democratico delle Filippine esprime la sua ferma solidarietà al popolo venezuelano e al Governo Bolivariano del Venezuela diretto da Nicolas Maduro

Il Fronte Democratico Nazionale delle Filippine rinnova al sua ferma solidarietà all’eroico popolo venezuelano e sua eccellenza il Presidente Nicolas Maduro, presidente eletto e costituzionale del Governo Bolivariano del Venezuela. Il popolo venezuelano ed il governo fondato sull’eredità e sull’ispirazione del Comandante e Presidente Hugo Chavez, Simon Bolivar e di tanti altri eroi popolari, hanno conquistato la solidarietà dei popoli e dei governi dell’America Latina, del Caribe e delle altre parti del mondo che amano la libertà.

La forza unita del popolo venezuelano ed il Governo Bolivariano guidato dal Presidente Nicolas Maduro con il supporto della totale solidarietà internazionale degli altri popoli e governi sono determinati e forti a sufficienza per respingere qualsiasi atto di sovversione e ogni attacco da parte dei reazionari interni al paese e dalle potenze controrivoluzionarie straniere..

Il Fronte Democratico Nazionale delle Filippine condanna con vigore l’attacco terrorista perpetrato il 27 giugno 2017 contro la sede centrale del Ministero del Potere Popolare per le Relazioni Interne, la Giustizia e la Pace e ll Tribunale Supremo di Giustizia, entrambi a Caracas, come parte di complotto per il un colpo di stato contro la Repubblica Bolivariana del Venezuela e le sue istituzioni. Sosteniamo con forza gli sforzi coraggiosi del governo bolivariano e del popolo venezuelano per sconfiggere i reazionari nazionali ed internazionali che stanno dietro al complotto. .

Cogliamo l’occasione per congratularci con il popolo venezuelano e il suo Governo Bolivariano in occasione della celebrazione del 206° anniversario della firma dell’Atto di Indipendenza. Esprimiamo massima e calorosa solidarietà al Presidente Nicolas Maduro e, nelle Filippine, a Capaya Rodriguez Gonzalez, Ambasciatore Plenipotenziario del Governo Bolivariano del Venezuela nella Repubblica delle Filippine.

Viva l’eroico popolo venezuelano e il Presidente Nicolas Maduro!

Viva la solidarietà tra il popolo filippino ed il popolo venezuelano!

Luis G. Jalandoni

El PCI rechaza los intentos golpistas contra Maduro

por Fosco Giannini, secretaría nacional PCI
Jefe del Departamento de Relaciones Internacionaes

El PCI rechaza los intentos golpistas contra Maduroy se declara al lado del pueblo y el gobierno venezolano!

Y la historia se repite, siempre de la misma manera: en América Latina, mientras más fuerte es el cambio, un cambio del pueblo y para el pueblo, más decidida, feroz y sangrienta es la respuesta de las fuerzas de la reacción, impulsada y organizada por el imperialismo norteamericano. En este momento, en Caracas, un helicóptero robado a la policía venezolana atacó militarmente (disparando y lanzando granadas) tanto al Ministerio del Interior como al Tribunal Supremo. No hay duda sobre la naturaleza política del ataque: en el helicóptero era visible una pancarta en la que se podía leer: “350 Libertad”, en referencia al artículo 350 de la Constitución Bolivariana que las fuerzas de la derecha venezolana y la Administración Trump utilizan de manera errónea y  manipulada, con todas sus poderosas fuerzas, para lograr la caída de Maduro y de la revolución “chavista”.

El ataque de las fuerzas reaccionarias es, por ahora, la “punta del iceberg” del inmenso esfuerzo que están haciendo el gran capital venezolano,  la oligarquía criolla y los propietarios de la tierra para traer de vuelta el orden neoliberal a Venezuela, volver a privatizar el petróleo y, en fin, izar de nuevo enCaracas la bandera norteamericana.

A partir de la primera victoria electoral de Hugo Chávez (1998) y a lo largo de los años de las otras victorias electorales “chavista” (2000, 2006, 2012) la ira de las fuerzas reaccionarias y de los EE.UU. nunca se ha aplacado, como nunca han abandonado la idea de implementar soluciones fascistas y “golpistas” contra la Revolución Bolivariana. La nacionalización del petróleo, la memorable campaña que acabó con el analfabetismo, la inversión social masiva -sobre todo en salud pública – y una política internacional totalmente auténtica y “chavista”, basada en el antiimperialismo y en la práctica de la solidaridad con los pueblos oprimidos y las luchas anti-coloniales, dentro de un proyecto de unidad e integración bolivariana para toda América Latina, ha hecho enloquecer a estas fuerzas de la reaccion tanto en Venezuela  como en los EE.UU., que se han fijado como objetivo principal derrotar  la Revolución y  derrocar a Chávez antes y ahora a Maduro.

Ya en abril de 2002 el “golpe” estuvo muy cerca de la victoria, encarcelaron a Hugo Chávez, quien, en un hecho histórico inédito, fue liberado por el pueblo de los barrios caraqueños.

Ahora, aprovechando una crisis económica creada por ella misma, la derecha reaccionaria se desata, con el objetivo de dar el “golpe” final contra Maduro.

El Partido Comunista Italiano se alinea con toda su fuerza y sin duda alguna con el gobierno legítimo, popular, revolucionario, antiimperialista e internacionalista del camarada Maduro, recordando el inmenso papel que la Venezuela Bolivariana ya ha jugado y juega a favor de todos los pueblos y gobiernos antiimperialistas y anti neoliberales de América Latina. Y es a partir de esta toma de conciencia acerca del papel fundamental que Venezuela ha desarrollado en pro de la libertad de los pueblos Latinoamérica y el Caribe que el PCI considera y considerará  la defensa, incluso por la fuerza, del gobierno revolucionario de Caracas, como un acto revolucionario legítimo.

 

[Traducción libérrima de cortesia de Alfredo Viloria Pérez]


Il PC solidale con Maduro e la Rivoluzione Bolivariana!

da ilpartitocomunista.it

Il Partito Comunista ha inviato oggi all’Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela, al Partito Comunista Venezuelano, e alle forze rivoluzionarie venezuelane, la propria solidarietà internazionalista, contro il tentato golpe ai danni del Presidente Maduro e del suo governo. Da settimane si assiste ad una preoccupante escalation nel Paese, che rende evidenti i piani della borghesia imperialista, supportata dagli Stati Uniti, di rovesciare il governo bolivariano e mettere fine al processo rivoluzionario, evitando un suo possibile approfondimento. I piani eversivi dell’opposizione di destra vogliono riportare al potere quei settori del capitale che per anni hanno affamato il popolo venezuelano, negando i diritti più basilari alle classi popolari, trattenendo per sé e per i grandi monopoli internazionali i profitti delle enormi ricchezze del Venezuela. La lotta contro l’imperialismo è una lotta definitiva, che può concludersi solo con la vittoria delle forze rivoluzionarie o con la loro capitolazione. Non c’è spazio per compromessi, per moderazione, per concessioni nel tentativo di ottenere un giudizio migliore da parte del capitale e dei media sull’operato del governo. Per gli imperialisti chi si solleva contro i loro interessi, anche se ha il consenso dei lavoratori e delle grandi masse popolari del proprio paese, sarà sempre e comunque un dittatore. La loro democrazia inizia e finisce nel campo ristretto degli interessi capitalistici, oltre i quali sono disposti anche a assoldare mercenari per lanciare granate contro gli edifici dello Stato, come accaduto oggi. La lezione cilena, è ancora oggi un monito per il sud America e per tutto il mondo.

Il PC sosterrà senza condizioni ogni forma di approfondimento del processo rivoluzionario bolivariano, che il governo venezuelano attuerà nella direzione della costruzione del socialismo nel Paese, per assicurare il potere nelle mani dei lavoratori, per chiudere i conti, una volta per tutte, con i settori reazionari, imperialistici e golpisti del Paese. A noi il compito in Italia di dispiegare un’opera di controinformazione e convincimento dei lavoratori, che rompa con il monopolio mediatico dei settori imperialisti.

La vittoria o la sconfitta del processo bolivariano in Venezuela, hanno un impatto non trascurabile sugli equilibri dell’America Latina, sul sostegno a Cuba socialista, sulle possibilità di lotta dei lavoratori in tutto il mondo. Lo sanno gli imperialisti, lo sanno i rivoluzionari di tutto il mondo, che oggi si stringono attorno alle forze rivoluzionarie venezuelane, per difendere il processo bolivariano, per approfondire il suo carattere rivoluzionario. Socialismo o morte!

Il PRC con la Rivoluzione Bolivariana!

da rifondazione.it

Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea condanna energicamente i fatti accaduti ieri nella Repubblica Bolivariana del Venezuela, con un attacco armato alle sedi del Tribunale Supremo di Giustizia e del Ministero per il potere popolare degli Interni, Giustizia e Pace, che si trovano entrambi a Caracas.

Esigiamo dal governo italiano un’esplicita condanna del terrorismo, il rispetto dei poteri istituzionali legittimi, la non ingerenza negli affari interni del Venezuela e l’appoggio al dialogo tra le parti che ha avuto il sostegno del Papa e di ex-Presidenti.

Quanto sta accadendo dimostra il carattere golpista di una parte dell’opposizione che è stata con troppa superficialità e in maniera irresponsabile appoggiata da diversi governi europei ed anche dal PD, nonostante gli appelli e gli avvertimenti dello stesso Papa Francesco.

Perfino il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani si è avventurato in dichiarazioni contro il legittimo governo venezuelano che di fatto hanno legittimato i golpisti.

In troppi stanno sostenendo le medesime posizioni di Trump invece di lavorare per il dialogo. 

Il PD e le altre forze politiche devono spiegare al Paese se stanno dalla parte dei golpisti o da quella della pace. Non c’è spazio per ambiguità, né per l’uso strumentale della comunità italo-venezuelana. 

Il PRC-SE riafferma la propria solidarietà al legittimo governo del Presidente Maduro e fa appello ai propri militanti e ai sinceri democratici a dar vita a manifestazioni, dibattiti, iniziative pubbliche contro il golpe in atto.

Napoli 18giu2017: Napoli con Maduro, Hasta la Victoria Siempre!


NAPOLI CON MADURO – HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!

Il Partito dei CARC, Galleri@rt e ALBAinformazione presentano l’iniziativa “Napoli con Maduro – Hasta la Victoria siempre”, una giornata di solidarietà internazionale con il processo bolivariano.

L’iniziativa si svolgerà in tre momenti:

– ore 17.00 Assemblea
Sarà questo un momento di dibattito, discussione e approfondimento di quanto si sta verificando in Venezuela, con gli attacchi che l’opposizione anti chavista sta compiendo contro la rivoluzione bolivariana.

– ore 18.30 – Work Shop
Realizzazione dello striscione che verrà elaborato ed esposto in tutto il mondo in solidarietà al Venezuela bolivariano e al Presidente Maduro.

– ore 19.30 – Concerto e aperitivo
Esibizione musicale del gruppo FINTI ILLIMANI e aperitivo sociale.

Terrassa (Barcelona) 15giu2017: con la Venezuela Bolivariana!

Bilbao 18giu2017: Con il Venezuela bolivariano!

Tenerife 15giu2017: le Canarie con la Rivoluzione Bolivariana!

Londra 17giu2017: le menzogne della BBC sul Venezuela Bolivariano!

Zurigo 9giu2017: La sovranità dei popoli contro l’imperialismo

Roma 10giu2017: la CdP “G. Tanas” con il Venezuela Bolivariano!

L'immagine può contenere: sMS

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

EL BLOG DE CARLOS

Por un mundo mejor, posible y necesario

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

rojoutopico.wordpress.com/

Blog de opinión igualitaria, social y política de un tipo Feminista, Galileo y Anticapitalista.

Hugo Chavez Front Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

La Historia Del Día

Blog para compartir temas relacionados a la historia, la política y la cultura

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

L'angolo dei cittadini

La tua provincia

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: