Maduro: «Lottiamo per la rimozione del bloqueo»

urlda laiguana.tv

Il Capo dello Stato, Nicolás Maduro, ha inviato un messaggio agli Stati Uniti attraverso il proprio account Twitter @NicolasMaduro: «Il mondo si aspetta che questo primo passo permetta di avanzare verso nuove relazioni di rispetto con Cuba e la Nuestra América, è il momento».

Il presidente venezuelano, ancora attraverso il proprio account Twitter, ha dichiarato che l’obiettivo è «lottare per la rimozione del criminale bloqueo contro Cuba» e superare l’interventismo statuninense negli affari interni della nazione caraibica.

Si è inoltre congratulato con il suo omologo Raúl Castro, il popolo cubano e gli Stati Uniti per i progressi compiuti dal punto di vista diplomatico. «Dall’ALBA continueremo uniti a scrivere la nuova storia. Viva Cuba!».

Durante l’inaugurazione dell’ambasciata, il Ministro degli Esteri di Cuba Bruno Rodríguez, ha affermato che per giungere a una normalizzazione delle relazioni è indispensabile la rimozione del bloqueo, la fine dell’occupazione illegale del territorio della Base Navale di Guantanamo e il rispetto assoluto degli affari interni dell’isola caraibica.

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

Caracas prevede di approfondire le relazioni bilaterali con Atene

il-presidente-maduro-e-il-premier-ellenico-tsipras_421031da mre.gov.ve

Durante un’intervista rilasciata all’emittente multi-statale Telesur, il capo di stato, Nicolás Maduro, ha reso noto che il governo bolivariano ha intenzione di approfondire le relazioni bilaterali con la Grecia al massimo livello, in ambito economico, energetico, turistico e commerciale.

Il Presidente ha dichiarato di essere già in contatto con il Primo Ministro greco, Alexis Tsipras. A tal proposito, ha annunciato di essere pronto a visitare questa nazione sorella «nel momento in cui si presentino le condizioni».

Maduro ha inoltre colto l’occasione per complimentarsi con Alexis Tsipras e manifestargli sostegno in seguito al rifiuto delle misure neoliberiste della Troika mediante il referendum del 5 di luglio, dove oltre 11 milioni di cittadini greci si sono opposti ai tagli sociali imposti dai creditori: il Fondo Monetario Internazionale, la Commissione Europea e la Banca Centrale Europea.

«L’intelligenza di questo giovane (Alexis Tsipras) è ammirevole, incredibile. (…) Alexis mi ha detto che questo referendum gli ricorda il referendum revocatorio contro il Presidente Hugo Chávez, per l’impatto che ha avuto sul mondo», ha sottolineato il Presidente Maduro.

Infine ha fatto appello ai popoli del mondo affinché seguano l’esempio della Grecia «liberandosi dal giogo del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale e del neoliberismo».

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

Venezuela: decretato aumento del 30% per salari e pensioni

presidente0205151da laiguana.tv

Con l’aumento del 30% al salario minimo decretato venerdì 1 maggio dal Presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, la variazione di tale indice si attesta al 52% rispetto al dato registrato all’inizio di quest’anno.

Bisogna ricordare che il salario minimo è stato incrementato del 15% nello scorso mese di novembre, aumento entrato in vigore a dicembre, che ha portato i salari a quota 4.889,11 bolívares. Successivamente, nel mese di febbraio, si è stabilito un ulteriore aumento del 20%.

Dopo l’annuncio del presidente, il salario minimo mensile ricevuto dai lavoratori sarà di 7.421,6 bolívares, il che significa un aumento del 52% in appena un semestre.

L’incremento, come annunciato da Maduro, sarà scaglionato in due tranches: il 20% a partire dal 1 di maggio, e il restante 10% nel mese di luglio. Vale a dire, un salario di 6.746,97 bolívares a maggio, mentre nel mese di luglio la cifra sarà di 7.421,6 bolívares. A questi aumenti deve essere aggiunta la quota riguardante i buoni alimentari, che oscilla tra i 2.300 e i 3.375 bolívares.

La difesa della classe lavoratrice da parte del governo bolivariano, guidato da Nicolás Maduro, si traduce in cifre concrete.

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

CECEvIDWMAAp2Ec

Il Venezuela è un esempio di democrazia popolare

constitucionarreazada psuv.org.ve

«È molto importante dal Venezuela inviare un messaggio al movimento delle democrazie partecipative. Perché in Venezuela esiste un partito nel quale i candidati vengono eletti dalla base», ha spiegato il sovrintendente ai Prezzi Giusti, Andrés Eloy Méndez, dallo stato di Anzoátegui, in occasione dell’inaugurazione dell’Unità Educativa Eulalia Buroz, nell’ambito dell’iniziativa denominata Gobierno de Calle, realizzata dal Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro Moros.

Il gestore del portafoglio dei prezzi ha poi raccontato l’esperienza personale vissuta la scorsa domenica durante il processo delle nomine realizzate dalle UBCH, di fronte all’Assemblea Nazionale. «Ho avuto l’opportunità di partecipare a tre assemblee delle UBCH; vi ho riscontrato rispetto, tolleranza e consenso».

Inoltre, Méndez ha evidenziato che «le elezioni primarie con i candidati eletti dalla base vanno a concretizzare la definitiva sepoltura della partitocrazia in Venezuela. Stiamo consolidando un sistema popolare».

Infine, il Capo di Stato venezuelano Nicolás Maduro ha ricordato che la vecchia partitocrazia sopravvive tra le fila della destra venezuelana, dove ogni candidato deve pagare una cifra pari a 150mila Bolivar: «La destra sta tornando indietro di 200 anni, quando vi erano diritti esclusivamente per l’oligarchia».

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

(FOTO) Venezuela: Esercitazione Militare “Scudo Nazionale”

militar venezuelada Correo del Orinoco

Il Ministro del Potere Popolare per la Difesa, Vladimir Padrino López, ha riferito che più di 100.000 persone hanno preso parte alle attività, tra cui 20.000 civili, per rafforzare la difesa nazionale

Nelle sette Regiones Estratégicas de Defensa Integral (REDI), del Venezuela si è tenuta l’Esercitazione Militare denominata “Scudo Nazionale” con la partecipazione dei funzionari della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB), la Milizia Nazionale Bolivariana e civili volontari.

Padrino López ha affermato che l’esercitazione ha l’obiettivo di aumentare l’addestramento per rafforzare e potenziare le azioni in difesa della Nazione.

Un ulteriore obiettivo è quello di aumentare l’operatività delle quattro componenti della Forza Armata Nazionale Bolivariana (Esercito, Marina, Aeronautica, Guardia Nazionale Bolivariana).

Il ministro ha poi aggiunto che il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro Moros, sta ricevendo tutte le informazioni sugli addestramenti organizzati, che garantiranno l’indipendenza, la sovranità, la sicurezza e l’integrità degli spazi geografici.

Padrino López ha inoltre ribadito che quelli in corso “non sono esercizi di natura bellica”, ma azioni di coordinamento per l’articolazione civico-militare, l’organizzazione e la creazione degli organi di direzione della difesa integrale.

L’addestramento durerà 10 giorni e servirà a completare il numero di ufficiali e soldati arruolati per difendere la nazione.

Regioni di Difesa Integrale

Le Regioni di Difesa Integrale (REDI) attive sono: Centrale: Aragua, Carabobo, Miranda Vargas, Yaracuy e Distrito Capital; Oriental: Delta Amacuro, Monagas, Sucre e Nueva Esparta; Ovest: Falcon, Lara, Trujillo, Mérida, Táchira e Zulia; Guayana: Bolívar e Amazonas; Los Llanos: Apure, Portuguesa, Barinas, Cojedes e Guárico; Los Andes e Región Marítima Insular.

Questa esercitazione militare è stata organizzata dopo che il governo degli Stati Uniti ha annunciato nuove misure contro il Venezuela, definendo la nazione una minaccia “inusuale e straordinaria”.

Il Comandante in Capo Vladimir Padrino López ha annunciato che il presidente venezuelano nel pomeriggio si unirà alle attività militari, prendendo il comando da Los Próceres.

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione a cura di Fabrizio Verde]
__

 

Il Venezuela si congratula con il popolo greco per il voto democratico

7abdcfec605bf37be4e0a0bdbfcd46c3da Correo del Orinoco

Estende inoltre un caloroso augurio alla coalizione politica Syriza e al compagno Alexis Tsipras per la sua storica vittoria, augurandogli successo nella sua gestione, ribadendo massima solidarietà e appoggio

A seguito delle elezioni che hanno avuto luogo questa domenica in Grecia, dove ha vinto l’opzione di sinistra rappresentata dal partito Syriza, il Venezuela si è congratulato, attraverso un comunicato del Governo Bolivariano, con il popolo greco per la sua inoppugnabile vocazione democratica.

Comunicato

Il Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro Moros, insieme al Governo Bolivariano e al popolo venezuelano, si congratula con il popolo greco, che nel pieno esercizio della sovranità popolare ha affermato, con la partecipazione e il voto, la sua inoppugnabile vocazione democratica.

Il Venezuela invia un caloroso saluto alla coalizione politica Syriza e al compagno Alexis Tsipras per la sua storica vittoria, augurandogli successo nella sua gestione, e ribadendo massima solidarietà e appoggio.

Durante il processo elettorale la destra ha colpito il popolo venezuelano e la Rivoluzione Bolivariana, mediante una campagna diffamatoria che è stata sconfitta da una consapevole coscienza maggioritaria.

Dalla Patria del Libertador Simón Bolívar e del Comandante Invitto della Rivoluzione Bolivariana, Hugo Chávez, il Presidente Nicolás Maduro, desidera augurare al popolo fratello ellenico i migliori successi in questa nuova fase di trasformazioni politiche ed economiche che comincia oggi.

La Repubblica Bolivariana del Venezuela riafferma la volontà di lavorare a favore dello sviluppo, la pace, la cooperazione, la difesa di un ordine internazionale giusto e multipolare.

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: