P-CARC: Imparare dalla lotta antimperialista in Venezuela

L'immagine può contenere: una o più persone e testoda P-CARC

Ormai sono anni che la destra interna controrivoluzionaria e la comunità internazionale dei gruppi imperialisti americani, europei e sionisti cercano di affossare il governo Maduro e il movimento bolivariano: sabotaggi, campagne diffamatorie, attività eversive, disordine sociale, un colpo di Stato strisciante, ma sempre più aperto. Nel linguaggio dello stratega dell’imperialismo USA Zbigniev Brzezinski, assurto a ruoli governativi al tempo di Carter, si chiama “guerra di bassa intensità”.

L’obiettivo di imperialisti e controrivoluzionari è quello di eliminare il Presidente Nicolás Maduro e il suo governo, soffocare le organizzazioni popolari chaviste e installare un governo sottomesso alla comunità internazionale. Creare nel Paese un clima di caos, di insicurezza, di paura rendendo precari il rifornimento di beni e la prestazione di servizi essenziali, diffondendo nel Paese attività violente e criminali, ampliando la corruzione, alimentando in ogni modo la sfiducia nella capacità del governo di venire a capo dei problemi della popolazione e di difendere le conquiste realizzate è il modo con il quale controrivoluzionari e imperialisti provano a destabilizzare il Paese. Provano a creare il clima adatto a un intervento militare, sia dall’interno, utilizzando i gruppi paramilitari formati dalla destra e addestrati in Colombia, in Messico e altrove da agenti USA o israeliani e da mercenari delle tante società militari private (contractors), sia dall’esterno, dalla Colombia, dalle basi militari ufficiali e clandestine USA in America Latina, dalla 4° Flotta USA riattivata nel 2008 che pattuglia le acque dell’America Latina, anche se uno sbarco di Marines USA in Venezuela oggi sarebbe un’operazione ben più complessa che le invasioni di Grenada (1983) e di Panama (1989).

Ieri 4 agosto 2018, poi, un attentato vero e proprio. L’ennesimo e gravissimo: droni-bomba diretti contro Maduro, salvo solo grazie agli agenti di sicurezza. 

Il Venezuela è ora a un bivio. Cruciale nel processo di costruzione della rivoluzione bolivariana. 
Il governo Maduro e le organizzazioni popolari che lo sostengono hanno fatto grandi operazioni, finora con successo, per evitare di arrivare allo scontro armato in cui la destra e gli agenti dei gruppi controrivoluzionari e imperialisti li vogliono trascinare.

Non è affatto detto che la comunità internazionale dei Paesi imperialisti riesca a vincere e tanto meno a ripetere “imprese” come l’aggressione alla Libia del 2012. Il governo Maduro e il fronte di forze popolari che lo appoggiano stanno manovrando, come aveva manovrato Chávez, per impedire che la destra interna e i gruppi imperialisti riescano a creare nel Paese le condizioni per un’offensiva su grande scala. Ma la guerra è in corso.

Noi comunisti italiani, il Partito dei CARC, organizzazione che aderisce fin dalla prima ora alla Carovana del Nuovo – Partito comunista italiano, esprimiamo la nostra massima solidarietà al governo Maduro, con il quale lavoriamo da anni tramite il Consulado General de la República Bolivariana de Venezuela en Nápoles e sosteniamo i compagni venezuelani nel loro processo rivoluzionario per trasformare il loro Paese e guidare le masse popolari venezuelane a prendere il potere e sconfiggere definitivamente le vecchie classi dominanti e la comunità internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti. 

Noi comunisti italiani, però, siamo in un altro Paese e il nostro compito è la rivoluzione socialista innanzitutto nel nostro Paese. Per adempiere a questo compito traiamo il massimo profitto di che siamo capaci di trarre anche dalla lotta che il governo Maduro conduce contro la comunità internazionale dei gruppi imperialisti. Costruire la rivoluzione socialista in Italia è il maggiore contributo che, a nostra volta, possiamo dare alla lotta delle masse popolari venezuelane e alla rinascita del movimento comunista in Venezuela e nel mondo. 

Oggi i legami tra gruppi e partiti comunisti non sono ancora tali da essere noi in condizioni di contribuire direttamente all’orientamento del movimento comunista venezuelano.

Cerchiamo, però, di imparare dalla lotta antimperialista in corso in Venezuela e in America Latina, di farla conoscere nel nostro Paese per infondere fiducia nelle masse popolari italiane, mostrando loro che la lotta contro la borghesia imperialista prosegue in tutto il mondo, nonostante la grande diversità di composizione di classe, di storia e di relazioni internazionali che esiste tra i Paesi.

Nel nostro, la lotta per la costituzione del #GovernodiBloccoPopolare, per la creazione delle condizioni della sua costituzione non potrà che giovarsi della conoscenza della lotta antimperialista in corso in Venezuela. La costruzione del Governo di Blocco Popolare in Italia, d’altro canto, sarà di sostegno immediato per la rivoluzione bolivariana in Venezuela, perché spezzerà la comunità dei Paesi imperialisti, avanzando nel processo rivoluzionario, per la prima volta nella Storia, proprio in un paese imperialista, il nostro.

Siamo, invece, assolutamente contrari a fare i “tifosi” inerti e ininfluenti, a scimmiottare la condotta dei compagni che combattono la loro battaglia e, ancora più, a dare lezioni ai venezuelani, come invece fanno alcuni “profeti molto acrobati della rivoluzione” che è sempre al di là dell’Oceano. A quei “profeti” diciamo di verificare la loro concezione del mondo anzitutto nel costruire la rivoluzione socialista “a casa nostra”, nel nostro stesso Paese. 

Ai compagni venezuelani diciamo che noi siamo con la loro rivoluzione senza se e senza ma e che per trasformare il Venezuela e resistere agli attacchi interni e esterni degli agenti dell’imperialismo devono avanzare e vincere facendo i conti con le loro concrete condizioni di lotta, elaborandone le forme alla luce della concezione comunista del mondo.

¡La Lucha sigue! 
¡Alelante, compañeros! 
¡No pasarán!

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al fascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: