Venezuela: il Chavismo vince le elezioni

Il Chavismo ieri ha vinto le elezioni in Venezuela. Maduro è di nuovo presidente, con più di 6 milioni di voti, pari al 68% dei votanti.

Sfoglio le pagine dei quotidiani italiani. Si parla di brogli – copione tipico e ormai un po’ stantio. Occorre quindi un’altra arma, meno spuntata, da agitare contro il chavismo. Stavolta è quella dell’astensione.

Alle urne si è recato infatti il 46% degli aventi diritto. E i nostri si scatenano: “affluenza crollata” titola Il Fatto Quotidiano; “voto dominato dall’astensione” riporta La Repubblica.

L’obiettivo è chiarissimo: far passare l’idea che l’elezione di Maduro sia illegittima per avere un pretesto per stringere ancor di più l’assedio contro il chavismo e il Venezuela. U.S.A., U.E. e diversi stati latinoamericani governati dalle destre (Argentina, Colombia, Brasile, ecc.), prima ancora della giornata elettorale, avevano asserito di non voler riconoscere i risultati di queste elezioni e minacciato nuove sanzioni, che inevitabilmente andranno a colpire la popolazione venezuelana. E sul tavolo c’è sempre l’ipotesi di un intervento armato, “umanitario” lo chiamano. Come le bombe che i governi NATO negli ultimi 20 anni hanno sganciato su popolazioni inermi, seminando morte e distruzione.

46,1% di votanti sono tanti? Sono pochi? Sicuramente rispetto alle cifre fatte registrare in Venezuela in questi vent’anni di chavismo, non sono altissime. C’era il boicottaggio di parte dell’opposizione, quella riunita nella MUD, che rivendica l’intervento diretto di Colombia, USA e chiunque possa liberarli – costi quel che costi – dal nemico politico del chavismo, visto che da soli non ne sono assolutamente capaci. C’era la consapevolezza che Maduro avrebbe vinto, senza troppi problemi (solo il nostro Il Fatto Quotidiano poteva dare notizia di un sondaggio che dava per vincente l’oppositore Henri Falcòn), il che non ha sicuramente prodotto quella mobilitazione popolare ampia che si era invece registrata in momenti in cui la vittoria del chavismo poteva essere in forse. Infine, la guerra contro il Venezuela ha portato – in parte – ad una depoliticizzazione di fette della società, con il presentarsi del fenomeno del ripiegamento sul privato, necessario per chi deve “luchar la vida”, come dicono a Cuba. Vale a dire lottare per campare.

I titoloni dei nostri giornali sono però assolutamente pretestuosi, visto che in altre elezioni, con percentuali di astensione simili o addirittura maggiori, nulla si è detto. Non si è gridato allo scandalo, né alla illegittimità delle tornate elettorali. Di seguito solo alcuni esempi:

1) Cile: Elezioni presidenziali 2017: 50.98%;
2) Cile: Elezioni presidenziali 2012: 51.02%;
3) USA: Elezioni presidenziali 2016: 43,10%;
4) Colombia: Elezioni generali 2014: 57%

Ancora dubbi sulla portata di una guerra mediatica di cui anche noi siamo bersaglio, per ammansirci e poterci portare a scenari sempre più da guerra guerreggiata contro un popolo e un governo che hanno la duplice colpa – irredimibile – di voler scegliere il proprio cammino e di riposare su enormi giacimenti petroliferi?

Articolo successivo
Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al fascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

rojoutopico.wordpress.com/

Blog de opinión igualitaria, social y política de un tipo Feminista, Galileo y Anticapitalista.

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

La Historia Del Día

Blog para compartir temas relacionados a la historia, la política y la cultura

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

L'angolo dei cittadini

La tua provincia

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: