ANROS: la voce delle associazioni

di Geraldina Colotti – il manifesto

17dic2015.- Venezuela. Intervista al deputato German Ferrer

“Solo con la volontà non si può riuscire, ci vuole una rivoluzione della conoscenza che metta un freno all’improvvisazione”, dice al manifesto German Ferrer, deputato chavista eletto nel Lara (uno stato governato dall’opposizione) e conduttore di una trasmissione “bipartisan” in Globovision. Ferrer è il coordinatore di ANROS, l’Associazione Nazionale delle Reti e delle Organizzazioni Sociali, un collettore politico indipendente che ha festeggiato il suo quindicesimo compleanno nella storica piazza Bolívar di Caracas.

Cosa sono stati questi quindici anni? 

Un costante lavoro sociale nelle comunità, sfidando reticenze e temperie politiche. Essere arrivati fin qui, è già un piccolo miracolo. L’associazione è nata il 13 dicembre del 2000 in base a un’indicazione di Chávez circa la necessità di creare istanze di articolazione con la base. Da allora, siamo presenti in tutti gli stati del paese, in vari paesi dell’America latina (Brasile, Argentina, Cile, Ecuador, Repubblica dominicana) e anche in Italia e Germania. Funzioniamo come un attivatore politico e sociale, un collettore di esperienze, associazioni e organizzazioni. La nostra principale funzione è quella di formare leader, donne e uomini del potere popolare che lavorano nelle comunità e nelle istituzioni. Organizziamo corsi abilitati dalle università pubbliche e private, in base ad accordi nazionali e internazionali. Organizziamo campeggi sui temi ambientali, di genere, sulla difesa integrale, sull’economia, come si può vedere anche dalla nostra pagina web. Il nostro principale obiettivo è quello di rafforzare il progetto delle comunas e dei consigli comunali, ossatura e futuro di questa rivoluzione. All’interno della Unisur, l’Università del sud, lavoriamo per creare un corpo accademico capace di dirigere e indirizzare le nuove istanze di trasformazione. La nostra proposta, ora, è quella di una scuola di governo del potere popolare. Ci vuole una rivoluzione dei saperi e della conoscenza. Spesso gli errori si commettono per ignoranza e improvvisazione, non per malafede.

Dopo la batosta elettorale, qual è il bilancio delle associazioni?

Tutti dobbiamo farci un esame di coscienza, profondo e introspettivo, senza masochismi ma guardando in faccia il problema: abbiamo perso, scontando la disaffezione di una grossa parte di elettorato. Con questo spirito, ANROS ha concluso in questi giorni il proprio congresso. La rivoluzione bolivariana ha subito il feroce attacco delle destre, con una forte campagna di discredito e aggressione finanziaria a livello internazionale e con una guerra economica che, all’interno, facendo mancare i prodotti e inducendo un’inflazione stellare, ha sfibrato il morale delle classi popolari. Movimenti e collettivi hanno cercato di supplire a molte inadempienze e ritardi di eletti e funzionari, ma la riflessione, adesso, riguarda tutti. L’economia venezuelana soffre di profonde distorsioni, l’industria privata gode di sussidi insostenibili senza dare nulla in cambio. E lo stato sborsa 12 miliardi di dollari all’anno per regalare combustibile. A fronte della drastica caduta del prezzo del petrolio, bisogna far pagare un po’ la benzina. Fare il pieno a una macchina di grossa cilindrata costa meno di una bottiglia d’acqua. Il contrabbando verso la Colombia, di benzina e alimenti sussidiati, ci ha dissanguato, complicità e corruzione lo hanno agevolato. Ci vuole un controllo sociale capillare a tutti i livelli, ci vogliono riforme monetarie, un limite alle importazioni e il rafforzamento delle unità produttive locali, una spinta in avanti nella costruzione dello stato comunale e nel rafforzamento del potere popolare. Le destre hanno già annunciato la volontà di azzerare tutte le conquiste sociali e di voler cambiare le istituzioni del paese. Occorre sbarrargli la strada, rafforzando l’unità e l’appoggio popolare ai 55 deputati eletti. In tutti questi anni, il chavismo ha saputo crescere nelle difficoltà.

Durante la IV Repubblica, lei ha partecipato alla guerriglia guevarista, ha subito il carcere e la tortura. Perché molti giovanissimi, che più di tutti hanno tratto vantaggio dal socialismo bolivariano hanno votato per quelli di prima?

Non è sempre facile per un giovane identificarsi con l’istituito e avere un quadro chiaro dell’epoca tenebrosa della IV Repubblica. Le democrazie dell’alternanza hanno torturato, sparato sugli operai, buttato gli oppositori dagli aerei, costretto molte persone all’esilio, ma i loro falsi discorsi evidentemente fanno ancora presa. Le loro ricette, che hanno provocato il disastro nella IV Repubblica, ne promettono un altro oggi. Il loro modello economico è basato sui privilegi per pochi e sull’esclusione. Rinnovare gli sforzi affinché i giovani si riapproprino della memoria storica, è fondamentale.

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

EL BLOG DE CARLOS

Por un mundo mejor, posible y necesario

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

rojoutopico.wordpress.com/

Blog de opinión igualitaria, social y política de un tipo Feminista, Galileo y Anticapitalista.

Hugo Chavez Front Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

La Historia Del Día

Blog para compartir temas relacionados a la historia, la política y la cultura

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

L'angolo dei cittadini

La tua provincia

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: