Damasco minimizza le minacce USA

da al manar

Mentre il Pentagono ha confermato che aerei da guerra statunitensi hanno condotto i loro primi attacchi aerei per sostenere i “ribelli” che hanno addestrato, Damasco ha minimizzato le minacce Usa.

«Si tratta di dichiarazioni per i media. Gli Stati Uniti hanno detto che la coalizione avrebbe schiacciato il terrorismo, ma sono le forze sul terreno (l’esercito siriano) che fissano le linee del fronte… Per tre anni, (gli statunitensi) hanno parlato di una zona cuscinetto (nel nord della Siria), ma i desideri sono una cosa e la realtà è un’altra… Tutto è possibile in guerra, ma la nostra lettura dimostra che le cose stanno andando verso la pacificazione e non verso il un peggioramento del conflitto», ha dichiarato un alto funzionario del governo siriano.

Un politico vicino al governo va oltre: «Gli Stati Uniti hanno inviato un messaggio a Damasco di non preoccuparsi di tali dichiarazioni, dal momento che in realtà mirano a colpire Al-Nosra e non l’esercito siriano», ha detto all’AFP.

Bassam Abu Abdullah, direttore del Centro per gli Studi Strategici di Damasco, considera che questa mossa “non è un punto di svolta della guerra”. «Parlare di ‘ribelli moderati’, come fanno gli statunitensi, è una fantasia», ha aggiunto l’analista. «Sono solo poche decine di combattenti e non vedo come possano cambiare l’equazione nel nord della Siria contro Jabhat al-Nusra, Ahrar al-Sham e altri».

L’analista Charles Lister, del Brookings Doha Center, esclude anche un confronto tra gli Stati Uniti e il governo siriano, dicendo che le dichiarazioni americane segnano un ulteriore cambiamento nel tono e nel campo.

Secondo lui, come la forza formata dagli americani si schiererà nel nord della Siria, dove l’esercito non è più molto presente e «ci sono pochissime possibilità di un confronto con le forze governative la cui attività è molto limitata in questo settore. È estremamente improbabile, almeno nei prossimi sei mesi, che possa verificarsi una situazione in cui gli americani dovranno combattere o colpire le forze del regime», ha concluso.

[Trad. dal francese per ALBAinformazione di Pierangela Zanzottera e Osama Saleh]

Putin all’inviato turco: «Dì a Erdogan di andare all’inferno con l’Isis»

da al manar 

Il presidente russo Vladimir Putin ha rotto i protocolli diplomatici, ha personalmente convocato l’ambasciatore turco a Mosca, Ümit Yardim, e lo ha avvertito che la Federazione russa è intenzionata a rompere le relazioni diplomatiche, immediatamente, a meno che il presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan fermi il supporto ai terroristi dell’Isis in Siria, dove la Russia mantiene la sua ultima base navale nel Mediterraneo. Lo ha riferito la FNA.

Il sito web di notizie di AWD, citato da Moscow Times, ha segnalato che il presidente russo, presumibilmente, ha avuto una discussione con Yardim, criticando la politica estera turca e il suo ruolo malevolo in Siria, Iraq e Yemen sostenendo i terroristi di al-Qaeda. Il colloquio è poi degenerato con l’ambasciatore turco in una polemica feroce.

Anche il sito web Repubblican ha riferito che, secondo le informazioni ottenute dal Moscow Times, l’incontro tra Putin e l’ambasciatore turco è stato pieno di risentimento reciproco dove Yardim ha respinto tutte le accuse russe, addossando le responsabilità alla Russia per la guerra civile prolungata in Siria.

«Puoi dire al tuo presidente dittatore che può andare al diavolo con i suoi terroristi dell’Isis e renderò la Siria un’altra grande Stalingrado per Erdogan e i suoi alleati sauditi che non sono meno crudeli di Adolf Hitler», ha risposto Vladimir Putin, dopo 2 ore discussione ed aver messo alla porta l’emissario turco.

Putin ha continuato dicendo che il suo paese non abbandonerà il legittimo governo siriano e collaborerà con i suoi alleati, in particolare Iran e Cina, per trovare una soluzione politica alla guerra interminabile in Siria.

[Trad. dall’inglese per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: