24 aprile 1915: Per non dimenticare il genocidio Armeno

#24Aprile1915 #GenocidioArmeno
Il Massacro di un intero popolo 1,5mln di vittime ad opera dell’impero ottomano #PerNonDimenticare #BoycottTurkey

I nuovi ottomani guidati da Erdogan continuano ancora oggi a massacrare gli armeni accolti in Siria, a Kessab e Aleppo dopo il genocidio, appoggiando, con armi e soldi, i terroristi dell’Isis e di Al Nosra.

Lavrov: La Russia invia armi a Siria e Iraq per combattere il terrorismo

da al manar

La Russia sta armando l’Iraq e la Siria per aiutare questi paesi a combattere il terrorismo. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov dopo aver descritto il gruppo estremista come una “grave minaccia” anche per la sicurezza del suo paese.

«L’Isis è il nostro nemico principale in questo momento. E questo è perché centinaia di cittadini russi, europei e americani lottano con l’Isis», ha detto Lavrov in un’intervista con alcune radio. «Stanno già arrivando… e potrebbero compiere atti efferati in casa nostra».

La Russia ha criticato gli attacchi aerei a guida Usa contro le postazioni del’Isis in Siria e in Iraq ed ha incoraggiato Washington a lavorare con il presidente siriano Bashar Assad, per la lotta contro il gruppo terroristico.

«Stiamo aiutando l’Iraq e la Siria, nella maniera più efficace possibile,  con la fornitura di armi a questi paesi e alle loro forze di sicurezza», ha dichiarato Lavrov senza precisare che tipo di armi sono state consegnate.

Mosca affronta una rivolta islamista nella regione a maggioranza musulmana del Caucaso e il presidente russo Putin ha avvertito che alcuni paesi potrebbero tentare di utilizzare i gruppi estremisti per indebolire la Russia.

La Russia ha già annunciato lo scorso settembre che avrebbe fornito armi a Damasco. Questo è ciò che fu comunicato a una delegazione del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, che era in visita a Mosca.

La delegazione del FPLP guidata da Maher al-Taher, incontrò anche il vice-ministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov.

«La Russia fornisce all’Esercito siriano tutto ciò di cui ha bisogno, come le armi e attrezzature militari, e continuerà a farlo», affermò all’epoca Bogdanov.

 [Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

 

(VIDEO) Naji: «La Causa palestinese è centrale per la Siria»

da sana.sy

Sotto il patrocinio del Ministero degli affari esteri e della riconciliazione nazionale, si è svolta l’assemblea popolare palestinese, a Damasco, con il titolo “I nostri campi sono la porta d’ingresso al nostro ritorno”, per riaffermare il diritto al ritorno e il supporto per la Siria.

Nel comunicato finale della riunione, i partecipanti hanno chiesto di unificare la posizione politica palestinese sulla guerra alla Siria respingendo quella negativa che mina la causa palestinese.

Inoltre, i partecipanti hanno condannato la posizione ambigua adottata da alcune fazioni palestinesi e la marginalizzazione del loro ruolo nella battaglia nazionale condotta dalla Siria contro il progetto coloniale di dividere la patria araba.

Nel suo intervento, il ministro siriano per la Riconciliazione nazionale, Ali Haydar, ha dichiarato che la causa palestinese resterà la questione centrale per la Siria, rendendo noto che i siriani e i palestinesi affrontano lo stesso terrorismo.

«Entrambi i popoli, palestinese e siriano, hanno lo stesso progetto rappresentato dalla Resistenza e non intendono fare sconti» ha aggiunto.

Da parte sua, il vice segretario generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina-Comando Generale, Talal Naji, ha affermato che il diritto al ritorno è l’essenza della causa palestinese e l’attaccamento a questo diritto garantirà la vittoria.

Inoltre, ha indicato che l’obiettivo delle reti terroristiche nei campi profughi palestinesi in Siria è quello di annullare il diritto al ritorno del popolo palestinese.

[Trad. dal francese per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

___

Argentina e Russia firmano nuovi accordi strategici

putincristina_0da Telesur

I leader dei due paesi riuniti in un incontro ufficiale a Mosca per discutere meccanismi di integrazione e cooperazione.

Il presidente russo Vladimir Putin incontra la sua omologo argentina, Cristina Fernández, per firmare 20 nuovi accordi di cooperazione bilaterale in vari settori di interesse comune.

Tra i temi in agenda vi sono la crisi in Ucraina, la cooperazione reciproca in organismi internazionali quali il G20 e le Nazioni Unite, così come la situazione attuale delle isole Malvinas, e l’ampliamento della cooperazione in ambito economico ed energetico.

Altro punto incluso nella discussione è la cooperazione attraverso organismi come l’Unione Economica Eurasiatica e il Mercato Comune del Sud (Mercosur).

Argentina e Russia firmeranno 20 accordi di cooperazione strategica globale, al fine di promuovere le relazioni bilaterali, insieme ad un memorandum tra la società petrolifera russa Gazprom e l’azienda di Stato argentina per la costruzione di una centrale nucleare in territorio albiceleste.

Durante la sua visita in territorio russo il Capo dello Stato e la delegazione diplomatica hanno preso parte alla cerimonia di chiusura del Forum Imprenditoriale Bilaterale e insieme ai dirigenti di aziende russe, hanno inaugurato una mostra dedicata all’ex first lady argentina Eva Peron, organizzata presso il Museo Storico.

Per Cristina Fernández si tratta della terza visita ufficiale in Russia; mentre i due paesi celebrano quest’anno i 130 anni dall’inizio delle relazioni diplomatiche.

argentina-rusia-acuerdos.jpg_1788674825

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

Il Venezuela è un esempio di democrazia popolare

constitucionarreazada psuv.org.ve

«È molto importante dal Venezuela inviare un messaggio al movimento delle democrazie partecipative. Perché in Venezuela esiste un partito nel quale i candidati vengono eletti dalla base», ha spiegato il sovrintendente ai Prezzi Giusti, Andrés Eloy Méndez, dallo stato di Anzoátegui, in occasione dell’inaugurazione dell’Unità Educativa Eulalia Buroz, nell’ambito dell’iniziativa denominata Gobierno de Calle, realizzata dal Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro Moros.

Il gestore del portafoglio dei prezzi ha poi raccontato l’esperienza personale vissuta la scorsa domenica durante il processo delle nomine realizzate dalle UBCH, di fronte all’Assemblea Nazionale. «Ho avuto l’opportunità di partecipare a tre assemblee delle UBCH; vi ho riscontrato rispetto, tolleranza e consenso».

Inoltre, Méndez ha evidenziato che «le elezioni primarie con i candidati eletti dalla base vanno a concretizzare la definitiva sepoltura della partitocrazia in Venezuela. Stiamo consolidando un sistema popolare».

Infine, il Capo di Stato venezuelano Nicolás Maduro ha ricordato che la vecchia partitocrazia sopravvive tra le fila della destra venezuelana, dove ogni candidato deve pagare una cifra pari a 150mila Bolivar: «La destra sta tornando indietro di 200 anni, quando vi erano diritti esclusivamente per l’oligarchia».

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Fabrizio Verde]

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: