Forbes: tre super milionari sono imprenditori e banchieri venezuelani

di Geraldina Colotti

6mar2015.- Dieci giorni di eventi per ricordare i due anni dalla morte di Hugo Chávez

Dure­ranno dieci giorni, in Vene­zuela, le atti­vità per ricor­dare i due anni dalla morte di Hugo Chávez (5 marzo 2013). L’emozione è intatta, così come intatta è l’esacerbazione dei sen­ti­menti nei suoi con­fronti, che divide il campo del socia­li­smo boli­va­riano da quello di oppo­si­zione. La novità è che anche da destra si ricorre al nemico di ieri per scre­di­tare quello di oggi, il pre­si­dente Nico­las Maduro: «Maduro non è Chávez», è stata la prima arma reto­rica usata dall’opposizione, il cui can­di­dato, Hen­ri­que Capri­les, si è eser­ci­tato per­ciò a chia­mare «Nico­lás» il capo di stato. La seconda è stata quella di disco­no­scere le isti­tu­zioni dello stato come il Con­si­glio nazio­nale elet­to­rale (Cne), salvo farne ricorso per garan­tire lo svol­gi­mento delle pro­prie pri­ma­rie interne: ben con­sa­pe­voli che quel sistema di con­trollo elet­to­rale, a prova di frodi, è stato appro­vato con un mar­gine di con­trollo ele­va­tis­simo, voluto pro­prio dal loro campo.

E nel paese che si avvia a un’importante sca­denza elet­to­rale — le par­la­men­tari — le destre in dop­pio­petto pen­sano già al refe­ren­dum revo­ca­to­rio con­tro Maduro, pos­si­bile a metà man­dato (nel 2016). Quelle oltran­zi­ste, con­ti­nuano a orga­niz­zare gua­rim­bas, vio­lente tec­ni­che di guer­ri­glia da strada che l’anno scorso hanno pro­vo­cato 43 morti e oltre 800 feriti. Si eser­ci­tano a bru­ciare scuo­la­bus e ad attac­care muni­cipi, e usano a pro­prio van­tag­gio la grande vetrina media­tica offerta a livello inter­na­zio­nale. Sui grandi media spa­gnoli, capo­vol­gono il senso della parola demo­cra­zia e attac­cano chiun­que sia in odore di alter­na­tiva. In que­sti giorni, hanno pro­messo di sbar­care a Madrid per inol­trare una denun­cia penale con­tro i diri­genti del par­tito Pode­mos ai quali, quo­ti­dia­na­mente, viene chie­sto di dis­so­ciarsi dal «peri­colo del cha­vi­smo». E a nulla serve che il Comi­tato delle vit­time delle gua­rim­bas pre­senti il fasci­colo delle vio­lenze con tanto di nomi e dati, a essere dif­fusi sono sem­pre quelli che pre­sen­tano il governo boli­va­riano come la quin­tes­senza dell’inefficienza e dell’autoritarismo.

In Vene­zuela — si dice — le imprese fal­li­scono e c’è penu­ria ali­men­tare. Pec­cato che la rivi­sta For­bes anno­veri quest’anno fra i più ric­chi anche tre grandi impren­di­tori vene­zue­lani appar­te­nenti al gruppo Cisne­ros, Bane­sco e Empre­sas Polar. Gustavo Cisne­ros, fon­da­tore del gruppo di imprese oggi diretto da sua figlia Adriana, ha aumen­tato la sua for­tuna fino ad arri­vare ai 3,6 miliardi di dol­lari (tut­ta­via nella lista glo­bale dei super milio­nari è pas­sato dal 375 al 478 posto). I Cisne­ros agi­scono in quat­tro aree prin­ci­pali, com­preso il campo della comu­ni­ca­zione, della tec­no­lo­gia, oltre­ché dei beni e ser­vizi. Al secondo posto, com­pare il ban­chiere Juan Car­los Esco­tet, pre­si­dente di Bane­sco e fon­da­tore dell’omonimo gruppo finan­zia­rio inter­na­zio­nale (3,3 miliardi di dol­lari e il 534 posto). In terza posi­zione, c’è il pre­si­dente dell’Impresa Polar, Lorenzo Men­doza, il prin­ci­pale pro­dut­tore di ali­menti e bibite del paese (2,7 miliardi di dol­lari e 690 posto). Men­doza è uno degli impren­di­tori che ha accet­tato di par­te­ci­pare al dia­logo tra governo e oppo­si­zione, ora di nuovo in campo con la media­zione della Unasur.

Ieri i mini­stri degli esteri di Colom­bia, Ecua­dor e Bra­sile, insieme al segre­ta­rio gene­rale dell’organismo regio­nale, Erne­sto Sam­per, hanno tenuto a Cara­cas una riu­nione straor­di­na­ria. Come da sta­tuto, Una­sur deve esa­mi­nare la situa­zione del paese di fronte agli attac­chi degli Stati uniti, denun­ciati da Maduro. Washing­ton ha pro­messo di «tor­cere il brac­cio» al governo vene­zue­lano per far­gli «cor­reg­gere il cam­mino» e di ina­sprire le san­zioni già appro­vate. Maduro ha rispo­sto isti­tuendo visti d’entrata per quelle cari­che poli­ti­che Usa che «hanno cal­pe­stato i diritti umani aggre­dendo o inva­dendo i popoli del sud del mondo». E ha adot­tato il prin­ci­pio di reci­pro­cità anche nel numero di fun­zio­nari Usa pre­senti sul suolo vene­zue­lano. Intanto, è stato dif­fuso un video che for­ni­sce i det­ta­gli dello sven­tato golpe. Il comu­ni­cato di riven­di­ca­zione del piano, sarebbe stato regi­strato e fil­mato negli Usa.

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: