Venezuela: governo e operai riaprono le fabbriche della Clorox

di Geraldina Colotti – il manifesto

29set2014.- Le fab­bri­che chiu­dono? Governo e ope­rai for­zano le ser­ra­ture e le ria­prono. Fun­ziona così nel Vene­zuela socia­li­sta, dove la parola dei lavo­ra­tori si fa sen­tire, senza biso­gno di ridursi a lamento tele­vi­sivo. Ha fun­zio­nato così nelle due sedi della com­pa­gnia sta­tu­ni­tense Clo­rox, negli stati di Miranda e Cara­bobo. «Abbiamo aperto i luc­chetti e siamo entrati. Gli impren­di­tori se ne sono andati lasciando un loro rap­pre­sen­tante in Argen­tina e un avvo­cato qui da noi», ha detto ai gior­na­li­sti il vice­pre­si­dente della Repub­blica, Jorge Arreaza che ha accom­pa­gnato gli ope­rai. Pochi giorni fa, l’impresa aveva lasciato tutti a casa: lamen­tando restri­zioni impo­ste dal cha­vi­smo, inter­ru­zione nella for­ni­tura del mate­riale e insi­cu­rezza eco­no­mica. Gli ope­rai ave­vano pro­te­stato bloc­cando il traf­fico e ave­vano chie­sto l’intervento del governo.

E il governo ha rispo­sto: in linea con l’atteggiamento che guida la «rivo­lu­zione boli­va­riana» fin dai pri­mordi. «Gli impren­di­tori hanno vio­lato la Legge del lavoro per il pro­prio tor­na­conto, get­tando per strada oltre 474 per­sone — ha spie­gato Arreaza in uno dei due impianti — siamo qui per rimet­tere le cose a posto con un’occupazione tem­po­ra­nea». Dopo la chiu­sura della fab­brica, il 22 set­tem­bre, i lavo­ra­tori si sono riu­niti fra loro e con rap­pre­sen­tanti del par­la­mento, del mini­stero del Lavoro, del Com­mer­cio e dell’Industria e hanno messo a punto un piano di inter­vento e di gestione: «Se aves­simo avuto un governo capi­ta­li­sta oggi più di 780 lavo­ra­tori non avreb­bero alcuna spe­ranza di recu­pe­rare il posto», ha detto il dele­gato Luis Piñango, rias­su­mendo i ter­mini della vicenda.

La fab­brica ha fun­zio­nato fino al 19, ma il lunedì gli ope­rai hanno tro­vato i por­toni chiusi. A tutti, è arri­vato un sms da parte del pre­si­dente dell’impresa, Oscar Lede­zma: «Ce ne andiamo dal Vene­zuela, vi abbiamo depo­si­tato sul conto la liqui­da­zione, la fab­brica non ria­prirà». Gli ope­rai ricor­rono al Mini­stero del lavoro, che ordina ai respon­sa­bili Clo­rox di ripren­dere l’attività. Di fronte al silen­zio dell’impresa, si pro­cede allora all’«occupazione temporanea».

La legge vene­zue­lana, che con­tem­pla gli espro­pri di fab­bri­che e lati­fondi, pre­vede però anche un con­gruo rim­borso. Molte grandi imprese lucrano per­ciò a un dop­pio livello: dap­prima chie­dendo dol­lari al cam­bio age­vo­lato per impor­tare pro­dotti che, di solito, non impie­gano dav­vero per man­dare avanti la pro­du­zione; e poi fug­gendo col «bot­tino», sicuri di essere comun­que risar­citi. In que­sti giorni, il Cen­tro nazio­nale di Com­mer­cio estero (Cen­coex) ha chie­sto al MIni­ste­rio publico di aprire un’indagine su 15 imprese che, sulle 83 che hanno chie­sto dol­lari a prezzo age­vo­lato, non hanno for­nito giu­sti­fi­ca­zioni con­vin­centi sull’impiego del denaro.

Soldi, pro­te­sta la parte più radi­cale della sini­stra cha­vi­sta, che potreb­bero essere impie­gati per poten­ziare ulte­rior­mente le misure sociali. La cor­rente che spinge per l’aumento dell’autogestione e del con­trollo ope­raio evi­den­zia anche i rischi pro­dotti dalla sta­ta­liz­za­zione delle fab­bri­che, tra i quali la buro­cra­tiz­za­zione e l’insinuarsi della men­ta­lità «da impie­gato sta­tale» nella classe operaia.

Temi di cui si discute nei quar­tieri e nelle fab­bri­che, in un paese a eco­no­mia mista — sta­tale, coo­pe­ra­tiva e auto­ge­stita e pri­vata — che punta su un modello di stato decen­trato e sulle «comuni» auto­ge­stite per por­tare più a fondo l’esperienza del pro­prio «labo­ra­to­rio». A luglio 2015, preso la Vene­zo­lana de Tele­co­mu­ni­ca­cio­nes di Punto Fijo, nel Paranà, si svol­gerà il primo incon­tro inter­na­zio­nale delle fab­bri­che recu­pe­rate. Una realtà già con­so­li­data nel paese, che ha preso avvio dopo il golpe con­tro Cha­vez del 2002 e la fuga di molte grandi imprese dal Vene­zuela socia­li­sta. E ora molte altre realtà potreb­bero seguire la strada di Clorox.

Intanto con­ti­nua il piano per il disarmo volon­ta­rio, in atto in 72 punti del paese: «Stiamo scam­biando armi con­tro stu­dio, armi con­tro futuro. Ci con­se­gnano pistole e fucili e rice­vono gli stru­menti per le atti­vità socio­pro­dut­tive», ha detto il mini­stro degli Interni giu­sti­zia e pace, Miguel Rodri­guez Torres.

Per comu­ni­care il pro­prio orien­ta­mento e disin­ne­scare il finan­zia­mento di ulte­riori piani sov­ver­sivi, dome­nica il governo vene­zue­lano ha com­prato una pagina del New York Times. Nell’annuncio, parti del discorso pro­nun­ciato all’Onu dal pre­si­dente Nico­las Maduro in cui chiede la fine del blocco Usa con­tro Cuba, la deco­lo­niz­za­zione di Porto Rico e annun­cia la dona­zione di 5 milioni di dol­lari per la lotta con­tro l’ebola. «Inu­tili spre­chi», ha com­men­tato Hen­ri­que Capri­les, l’ex can­di­dado alla pre­si­denza per l’opposizione.

Alla guida della sua coa­li­zione, la Mud, Capri­les ha spon­so­riz­zato il popo­lare gior­na­li­sta Jesus ” Chuo” Torrealba, che ha un noto pro­gramma rivolto ai quar­tieri. «Cer­cano con­tatti con la strada, ma il nostro è il governo della strada», ha detto Miguel Tor­res. E comun­que, chi la strada vor­rebbe riac­cen­derla con bombe e vio­lenze — il par­tito di Leo­poldo Lopez e l’area di Maria Corina Machado — non ha votato per “Chuo”.

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: