(VIDEO) RT intervista il Comandante Ilich ‘Carlos’ Ramírez Sánchez

da Rt

Sullo sfondo dell’offensiva israeliana a Gaza, RT è riuscita a parlare con Ilich Ramírez, membro del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP), detenuto in una prigione francese.

Parlare con Ilich Ramírez non è stato un compito facile se si considera che sta scontando una pena in una prigione in Francia e che non ha alcun permesso di rilasciare interviste ai media. L’anno scorso, la Corte Suprema francese ha confermato la condanna all’ergastolo per Ilich Ramírez per quattro attentati mortali sul territorio francese negli anni ’80.

Ramírez, che è stato membro del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, ha riflettuto sulla situazione nella Striscia di Gaza dopo l’ultima operazione militare israeliana che, in meno di due mesi, ha ucciso più di 2.000 palestinesi.

«Quello che sta accadendo in Palestina, in effetti, è la prova del tradimento delle élite politiche arabe. Tutti coloro che hanno resistito sono stati uccisi. Restano solo l’Algeria e la Siria. L’Algeria perché c’è Bouteflika come presidente e la Siria, perché c’è Bashar al-Asad. Tutti gli altri Paesi sono controllati dal nemico, in sostanza», ha detto Ilich nell’intervista telefonica.

Quello che sta accadendo in Palestina dimostra che la nostra posizione, il nostro percorso politico ha sempre avuto successo. Cioè, il denaro è dalla parte del nemico. Eppure con tutto quello che hanno, con le loro armi nucleari, non rispettano il diritto internazionale e vivono nella paura. E tutta la Palestina, che non combatte se non per il suo sangue, e il sangue dei suoi figli, delle mogli e dei combattenti che sono in prima linea, sta vincendo perché non possono uccidere milioni di Palestinesi. No, non li possono uccidere», ha ribadito Illich, che ha anche raccontato la sua vita in prigione, che ha definito “isolamento totale”.

«Alle guardie è fatto divieto di parlare con me. Vedo solo il mio avvocato, Isabelle Coutant-Peyre. Nel giro di pochi anni il mio avvocato mi ha sposato. Ci siamo sposati», ha raccontato.

Il fratello di Ilich Ramírez, Vladimir Ramírez che RT è anche riuscito a intervistare, ha riferito ulteriori dettagli sulla detenzione del fratello in carcere, la storia del suo arresto, la formazione della sua filosofia, come si arruolò nel Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina e gli obiettivi perseguiti nelle sue azioni.

«Non c’è dubbio che Ilich per la destra pro-imperialista, pro-sionista,  è considerato come un terrorista, un criminale, come un mercenario e, per questo motivo, è chiaro che, allo stesso tempo, coloro che sono rivoluzionari, che sostengono le cause dei popoli oppressi dall’imperialismo e dal sionismo non possono vedere in Ilich Ramírez che un internazionalista, anti-imperialista, combattente anti-sionista», ha spiegato Vladimir Ramírez.

«Le azioni genocide, sfacciate, frontali e brutali di Israele contro il popolo palestinese rifugiato nel territorio di Gaza mostra il suo status criminale e, ovviamente, tutti coloro che hanno combattuto contro il regime genocida e dei suoi sostenitori, come gli Stati Uniti e la NATO, possono essere definiti oltre che combattenti per la libertà, combattenti per la giustizia», ha sottolineato Vladimir Ramírez, il quale evidenzia che dal momento dell’arresto del fratello, in Sudan nel 1994, definendolo semplicemente rapimento, «tutto ciò che è stato fatto contro Ilich in Francia non è legale».

«Prima di tutto noi solleviamo la questione che è stato rapito ed è detenuto illegalmente in Francia. […] Egli è imprigionato lì, è stato sottoposto a torture, come privazione del sonno per un anno intero. Hanno acceso e spento la luce nella cella ogni ora dalle nove di sera e fino all’alba.

Questa che è stata applicata è una tecnica di tortura britannica, a seguito della quale, per inciso, ha generato in Ilich il diabete, di tipo 2, ed è dimostrato che i processi di privazione del sonno possono portare a tali disturbi. Inoltre, ha subito aggressioni fisiche da parte di altri detenuti», ha affermato il fratello del Comandante Carlos.

«Devo chiarire che nessuna delle azioni attribuite a Ilich sono state provate in modo affidabile e insindacabile da parte delle autorità francesi. Quello che c’è stato contro Ilich è una mistificazione mediatica e anche nel processo del 2011, così come quando è stato giudicato per quattro attentati che ipotizzano egli avesse ordinato», dice Vladimir Ramírez, ricordando che «da quello che ho capito due degli attacchi apparsi nella serie che ha realizzato il regista Olivier Assayas, con finanziamenti franco-tedesco. Ovviamente, il sionismo è dietro tutto questo, hanno realizzato una miniserie in 3 parti, che dovrebbe essere la vera versione della vita di Ilich», ha aggiunto.

Rispondendo alla domanda su chi sono i principali nemici di Ilich Ramírez, suo fratello ha ricordato l’imperialismo e il sionismo, e «i complici che li sostengono in Europa, negli Stati Uniti, e, purtroppo, anche in Venezuela».

«Non è necessario essere scaltri per capire che il sionismo ha i suoi tentacoli in Venezuela. L’imperialismo li ha, e sono stati lì ferocemente ad attaccare il governo rivoluzionario attualmente guidato dal presidente Nicolás Maduro, come ha fatto nel corso degli anni contro il comandante Chávez. Questi sono i nemici, nel monotono e nel costante attacco contro Ilich. Ed hanno una duplice strategia. Quando non lo attaccano, cercano di mettere a tacere e rendere invisibile l’intera situazione di Ilich».

[Trad. dal castigliano per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

__

 

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: