Disgustato dai crimini israeliani, un “Giusto” ha consegnato la sua onorificenza

da al manar.com

Il padre di Henk Zanoli nel 1945 fu mandato al campo di concentramento di Mauthausen dopo aver più volte e pubblicamente criticato il regime nazista.

Questo fatto non ha impedito a Zenk e sua madre di nascondere a casa loro un bambino ebreo i cui genitori erano morti. Questo atto lo portò a ricevere nel 2011 il titolo di “Giusto tra le Nazioni” dal Memoriale dell’Olocausto a Gerusalemme occupata.

Tuttavia, l’olandese,  91 anni, ha deciso di rinunciare a questa onorificenza, la più ambita che lo Stato israeliano conferisce ai civili, si legge sul quotidiano Haaretz. Secondo il quotidiano israeliano, un lontano cugino di Zanoli è stato ucciso, insieme con il marito e tre figli e un altro parente, durante un bombardamento dell’esercito israeliano a Gaza.

«È particolarmente scioccante e tragico oggi, quattro generazioni dopo, che la nostra famiglia debba vedere i nostri parenti morti a Gaza», ha scritto Zanoli in una lettera che spiega la sua decisione.

Si tratta di «un omicidio perpetrato da parte dello Stato di Israele».

«Per quanto mi riguarda, l’onorificenza concessa dallo Stato di Israele, in queste circostanze, è un insulto, sia alla memoria di mia madre coraggiosa che ha rischiato la sua vita e quella dei suoi figli ed è un insulto per quelli della mia famiglia che, quattro generazioni dopo, hanno perso sei parenti a Gaza per mano dello Stato di Israele».

Nel 2009, in seguito all’offensiva israeliana “Piombo Fuso”contro la Striscia di Gaza, un regista e scrittore greco, Victor Anagnostopoulos, restituì una medaglia simile, assegnata dallo Stato di Israele perché la sua famiglia aveva salvato una famiglia di ebrei durante l’occupazione nazista in Grecia nella seconda guerra mondiale.

[Traduzione dal castigliano per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

 

Paul Street: minacce dell’Isis contro gli USA possibile opera di FBI o Mossad

da Hispan.tv

Il tweet con il quale l’Isis ha minacciato gli Stati Uniti d’America, potrebbe essere una creazione di Fbi e Mossad, sostiene Paul Street, commentatore politico americano. 

 «Non so se sia autentica e non credo che abbiamo un modo per sapere se lo sia davvero», ha dichiarato, ieri, il commentatore politico, storico e giornalista Paul Street, in un’intervista a Press TV.

Secondo Street, è possibile che questo messaggio sia stato creato dal Mossad, dall FBI e il Dipartimento della Sicurezza Interna Usa, perché «amano questo tipo di storie, utili a giustificare una maggiore sorveglianza, un aumento della repressione e il controllo sulla popolazione».

Inoltre, il commentatore descrive come “incredibilmente irresponsabili” alcune politiche estere di Washington che comportano rischi per i cittadini americani, con conseguenze per le stesse autorità nordamericane.

Street ha anche osservato che la politica degli Stati Uniti è responsabile dell’uccisione diretta e indiretta di centinaia di migliaia di musulmani e di altri popoli, in Medio Oriente, negli ultimi decenni.

L’Isis ha pubblicato, il 9 agosto scorso, una foto della sua bandiera davanti alla Casa Bianca, mettendo in guardia il governo degli Stati Uniti sulla sua presenza nelle città americane.

Il messaggio è stato consegnato da un account Twitter,  eliminato in seguito.

[Traduzione dal castigliano per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

 

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: