Chi sono i mercenari nell’Est dell’ Ucraina?

da al manar

La presenza di combattenti provenienti da società private militari, americane, inglesi, polacche e italiane in Ucraina non è più un segreto da lungo tempo, scrive, oggi, il quotidiano Rossiyskaya Gazeta.

Tra 200 e 300 mercenari professionisti lottano oggi contro la popolazione della Nuova Russia. Sono pagati ma hanno tardato a raggiungere il fronte. Ci sono anche volontari “ideologici” provenienti dall’estero, che vengono accolti a braccia aperte dai “battaglioni di difesa territoriale” come “Azov” e “Aidar.” Essi vengono reclutati dai nazisti e criminali.

Combattono molto meno anche se si vantano sui social network, e talvolta diventano prigionieri inaspettati.

La più significativa “acquisizione” delle forze di autodifesa è stata la cattura di un cittadino svedese,  Michael Skilt, battaglione d’élite “Azov”, istruttore-tiratore. Secondo l’ “histographie” ufficiale del battaglione “Azov”,  Skilt neo-nazista e razzista, sostenitore della democrazia è giunto in Ucraina come un turista, si è innamorato dell’idea di Euromaïdan, “piena di sentimenti”, infine, ha aderito al Settore destro. É arrivato nel Donbass direttamente dal Maidan.

Egli è stato catturato dalle forze di autodifesa quando i suoi “fratelli” del battaglione hanno semplicemente abbandonato questo “Viking invincibile” in una lotta di retrovia, condotta in un modo disorganizzato e senza precauzioni.

Il capo di una concessionaria di auto in Italia, Francesco Falcone, 54 anni, fa anche lui parte del battaglione “Azov”. Si è scoperto che suo nonno era uno dei 130.000 italiani fascisti inviato da Mussolini a Stalingrado e ucciso durante l’offensiva “Tempesta Invernale”. Questo è il motivo per cui il “discendente del legionario” Francesco odia i”Russofili”, sostiene gli islamisti ed era anche disposto a convertirsi all’Islam nella sua giovinezza. “Ho sognato tutta la mia vita di un’esperienza  come questa. Non c’è spazio per i sentimenti. Questa è la guerra. Sono qui per uccidere”, ha testimoniato davanti ai giornalisti occidentali.

È molto più interessante sapere chi ha reclutato questo disoccupato italiano nel battaglione punitivo “Azov”. Secondo le informazioni della SDF, è il francese Gaston Besson, 47anni, capo della cosiddetta “legione straniera”, nell’ambito del battaglione.

Non è certo per romanticismo militare che un istruttore della vera Legione straniera francese, ferito tre volte, dopo averne  viste di tutti i colori durante la guerra in Jugoslavia, sia venuto in Ucraina. Le forze di autodifesa credono che questo “specialista”, sposato con una croata e residente finora in Croazia, sia il responsabile per il reclutamento di combattenti stranieri per partecipare alla guerra nel Donbass. Comunque, Besson è il primo ad aver diffuso sui social network l’ appello a mobilitarsi per la “guerra contro la Russia”, rivolgendosi ai suoi ex camerati. Inoltre, si lamentava su Facebook per essere oggi l’unico combattente francese accanto a tre svedesi, tre finlandesi, un canadese e un italiano.

[Trad. dal francese per ALBAinformazione di Francesco Guadagni]

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: