Gioia Minuti: «Cuba, la mia scelta di vita»

Riportiamo questo articolo pubblicato il 28 agosto del 2012 per dare a conoscenza di una giornalista italiana conseguente e coraggiosa, un nostro omaggio a Gioia Minuti. Una precisazione dovuta all’articolo: il Granma è l’organo di stampa del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba

di Lucia Pippi – giornaledellumbria.it

Perugina di nascita, Gioia Minuti da 11 anni è responsabile del Granma Internacional, l’organo di stampa estero del Governo

Ha lasciato l’Umbria 20 anni fa esatti. Non se ne è andata per tornare, ma per cercare una nuova vita. E lo ha fatto in una terra dai mille volti, affascinante e al tempo stesso poco conosciuta: Cuba. Lei è Gioia Minuti, perugina, professione giornalista. Per anni ha lavorato nell’ufficio stampa del Comune di Perugia, e poi per Paese Sera. Fu proprio il quotidiano a mandarla a Cuba come inviata, nel 1992. Lì si è stabilita ed ora, da undici anni, lavora come responsabile italiana di Granma Internacional, l’organo di stampa ufficiale estero del Governo cubano.

«La situazione in Italia in quegli anni – racconta – non mi piaceva. Quindi ho deciso di andare a Cuba, dove c’era stata una vera rivoluzione e dove, in quel momento, si lottava ancora per mantenere i diritti acquisiti con quella scelta. Una lotta senza fine che i cubani volevano vincere contro il resto del mondo. Lì ho cominciato a vivere una vita totalmente diversa. Quando arrivai la situazione era terribile. C’erano persone che non potevano mangiare a causa del “blocco” (l’embargo voluto dagli Stati Uniti), eppure cercavano di andare avanti e di essere ugualmente libere. Non c’era elettricità, non c’erano generi alimentari. Molte persone si alzavano al mattino e facevano colazione con acqua e zucchero, solo per avere un po’ di sostentamento, ma dopo andavano a lavorare senza problemi per tutto il giorno al fine di garantire al paese la propria autonomia. Il popolo è andato avanti ed io insieme a loro».

Da quegli anni duri, in cui mangiare, oppure inviare un articolo via fax era davvero un’impresa, è passato molto tempo. Adesso, secondo Gioia Minuti, Cuba è un’altra cosa. E anche la sua vita, undici anni fa, è cambiata, quando è diventata a tutti gli effetti una giornalista cubana di pregio.

Quello che la affascina di più di Cuba è stato proprio il modo di vivere. «È un paese caloroso. La gente ha sempre voglia di parlare. Tutto avviene alla luce del sole, all’aperto, in mezzo alle strade. Anche le elezioni sono frutto di una scelta di popolo dei singoli candidati. Non si può nascondere niente, nè da parte del Governo nè dei cittadini. Anche se l’immagine che si dà all’estero è un’altra cosa».

Ma i problemi rimangono, eccome. «Il blocco è stato la vera tragedia di Cuba. Non possiamo importare nemmeno i medicinali per i bambini malati di tumore. I nostri container, nei porti esteri, pagano 500 dollari in più di quelli degli altri stati per ogni giorno di giacenza. Eppure i cubani – dice ancora – sono pronti ad andare avanti e a lottare per la loro libertà. Una libertà che hanno conquistato con grandi sacrifici e che hanno saputo e voluto mantenere a tutti i costi. Anche contro gli attentati, che hanno causato molti morti e un numero incredibile di feriti».

Sul futuro di Cuba non ci sono certezze al momento. Finché Fidel Castro rimarrà in vita sarà lui il comandante della nazione. «Non definirei – aggiunge – il Governo cubano comunista, ma socialista. C’è la particolarità che la massoneria a Cuba, contrariamente ai Paesi comunisti che l’hanno sempre repressa, è molto presente e ha una vita molto attiva. Non credo che sarà la Chiesa a guidare la svolta del Paese dopo la morte di Fidel. Per ora aspettiamo che il blocco venga eliminato e in questo senso ci aspettiamo qualche mossa da parte di Barack Obama che, fino ad oggi, non ha mantenuto le promesse. Speriamo nel suo secondo mandato. Per ora, il popolo cubano va avanti rivendicando la sua libertà». Una visione di parte, certamente, quella di Gioia. Che in tanti contesterebbero. Ma è una storia, a suo modo affascinante, di una perugina che ha trovato una nuova vita. In un nuovo mondo.

[Si ringrazia per la segnalazione Angelo Giavarini]

Lascia un commento

Spam e commenti che non apportano alcuna informazione utile non sono ammessi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al fascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Planetasperger

sindrome de asperger u otros WordPress.com weblog

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

www.logicaecologica.es/

Noticias saludables

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: