Gli strati socio-psicologici del fascismo

di Juan Barreto Cipriani

da avn.info.ve

Caracas, 14 agosto 2013. AVN.- I modelli di riferimento e d’identificazione primordiale dipendono dalle impressioni e dalle emozioni con cui noi associamo le idee, di modo che il fascismo è anche una formazione discorsiva che ha radici profonde nei modi di produzione dei processi di soggettivazione che il pensatore francese Felix Guattari qualifica come formazioni collettive dell’inconscio. Modi che agiscono come dispositivi di riferimento e di risposta, produttori di mondi semiotici che governano e orientano le preferenze affettive o politiche.

Sono fatti singolari presenti nelle personalità repressive, molto rappresentative della psicologia e della personalità di chi sceglie funzioni sociali dove il comando e la gerarchia sono fondamentali. Guattari ricorda che Freud parlava di frammenti discorsivi indicatori che formano la personalità. Da qui Freud prese spunto per analizzare i sogni, mediante l’estrazione del nucleo semiotico dominante capace di funzionare come elemento di attrazione estraneo, il quale organizza l’enunciazione e l’interpretazione in reticoli di pensiero, come se l’enunciazione e l’interpretazione fossero individualizzate, ma che agiscono come articolatori sociali delle identità collettive.

Gli strati socio-psicologici del fascismo si muovono verso la conservazione delle sicurezze e ciò colloca la soggettività nel luogo, dove il desiderio è sacrificato a favore dell’ordine, timoroso che il desiderio sorpassi i propri limiti e si trasformi in desiderio rivoluzionario.

Forse è questa la ragione per la quale alcuni settori delle forze armate in America latina, dove il concetto di disciplina, gerarchia, ordine e autorità sono al di sopra di ogni altro tipo di considerazione etica e ideologica, i militari sono stati i più suscettibili all’avvento del fascismo, diventando élite testamentarie poste al di sopra della società. Gli imperi hanno trovato un eccellente terreno fertile nei militari ambiziosi con scarsa formazione intellettuale e debolezze di carattere ideologico. Le forze armate in America latina hanno formato dei corpi con una storia segnata da funzioni di repressione interna, inclini a simpatizzare con le idee fasciste (si veda, ad esempio, il Cile di Pinochet o l’Argentina di Videla).

Lo Stato assoluto e l’ordine assoluto sono ambiti e fantasticati come formule per amministrare il bene comune e tutelare gli interessi nazionali dei ceti autoritari. Da qui scaturisce l’importanza di affrontare lo studio degli ambiti socio-psicologici che danno adito all’emergenza del fenomeno reazionario e fascista. Wilhelm Reich affermava che le classi medie bramano l’ordine perché sono prive di potere, disprezzano le classi lavoratrici e il popolo e invece sentono una profonda invidia nei confronti della borghesia il cui modello d’identificazione desidera. Il fatto di non poter accedere ai benefici dello status che offre la condizione borghese e il desiderio di allontanarsi ad ogni costo dalla condizione proletaria, fa sì che le classi medie preferiscano la dottrina di uno Stato che offra sicurezza e consenta di mantenere i propri privilegi come settore intermedio, in modo da puntare verso la propria ascesa e conquistare lo status di classe dominate.

Il fascismo stimola una sorte d’individualismo organizzato a cominciare da una comunità reazionaria. La cosiddetta meritocrazia o i segmenti della tecno-burocrazia sono aspiranti favorevoli a una struttura socio-psicologica di stampo reazionario. Il “non schierarsi con nessuno” costituisce già una presa di posizione verso un regime autoritario in cui le sue idee sono al di sopra di qualsiasi sapere. È soprattutto nei momenti di crisi quando si lacera il fragile velo dell’opacità presente nella società e si smascherano le contraddizioni di classe. I settori della società che vivevano al margine delle contraddizioni si sentono assaliti nei loro stili di vita e avvertono che sono in pericolo quelle che considerano le conquiste vitali più importanti: la loro vana ascesa sociale e la loro struttura di classe.

[Trad. dal castigliano per ALBAinFormazione di Vincenzo Paglione]

"En Tiempos de Guarimba"

Conoce a quienes te quieren dirigir

La Covacha Roja

Donde encontramos ideas avanzadas

Pensamiento Nuestro Americano

Articulando Luchas, Cultivando Resistencias

RE-EVOLUCIÓN

Combatiendo al neofascismo internacional

Comitè Antiimperialista

Contra les agressions imperialistes i amb la lluita dels pobles per la seva sobirania

SLAVYANGRAD.es

Nuestra ira no tiene limites. (c) V. M. Molotov

Auca en Cayo Hueso

Just another WordPress.com site

Gli Appunti del Paz83

Internet non accende le rivoluzioni, ma aiuta a vincerle - Il Blog di Matteo Castellani Tarabini

Sociología crítica

Articulos y textos para debate y análisis de la realidad social

Hugo Chavez Front - Canada

Get to know what's really going on in Venezuela

Revista Nuestra América

Análisis, política y cultura

Avanzada Popular

Colectivo Avanzada Popular

Leonardo Boff

O site recolhe os artigos que escrevo semanalmente e de alguns outros que considero notáveis.Os temas são ética,ecologia,política e espiritualidade.

Vientos del Este

Actualidad, cultura, historia y curiosidades sobre Europa del Este

My Blog

Just another WordPress.com site

Festival delle idee politiche

Rassegna annuale di teorie politiche e pratiche della partecipazione civile

Far di Conto

Piccoli numeri e liberi pensieri

Miradas desde Nuestra América

Otro Mundo es Posible, Necesario, Urgente. Desde la provincia chilena

Como te iba contando

Bla bla bla bla...

Coordinadora Simón Bolívar

¡Bolívar vive la lucha sigue!

LaDu

Laboratorio di Degustazione Urbana

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

KFA Italia - notizie e attività

notizie dalla Corea Popolare e dalla Korean Friendship Association

KFA Euskal Herria

Korearekiko Laguntasun Elkartea | Korean Friendship Association

ULTIMOTEATRO.PRODUZIONIINCIVILI

Nuova Drammaturgia del Contemporaneo

Sociales en PDF

Libro de sociales en formato digital.

matricola7047

Notes de lectura i altres informacions del seminari sobre el Quaderns de la Presó d'Antonio Gramsci ( Associació Cultural Espai Marx)

Centro Cultural Tina Modotti Caracas

Promoción de la cultura y arte Hispanoamericana e Italiana. Enseñanza y educaciòn.

Racconti di quasi amore

a costo di apparire ridicolo

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

Esercizi spirituali per signorine

per un'educazione di sani principi e insane fini

JoséPulido

La página del escritor venezolano

Donne in rosso

foglio dell'ADoC (Assemblea delle donne comuniste)

Conferenza Mondiale delle Donne - Caracas 2011

Just another WordPress.com site

críticaypunto

expresamos la verdad

NapoliNoWar

(sito momentaneamente inattivo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: